Ritorna il finto hacker italiano Andrea Wilson su Facebook: bufala di giugno

Riecco una fake news che crea inutile apprensione tra gli utenti meno esperti su queste dinamiche

129
CONDIVISIONI
Andrea Wilson

Ci sono fake news che di tanto in tanto fanno nuovamente la loro apparizione sul mercato e, a quanto pare, il caso del finto hacker Andrea Wilson rappresenta un esempio emblematico sotto questo punto di vista. Vedere per credere quanto emerso oggi 14 giugno sui social, a distanza di qualche mese da un articolo simile che siamo stati costretti a pubblicare su OptiMagazine. Cerchiamo dunque di capire in cosa consista la bufala, tenendo presente che con ogni probabilità in futuro si riaffaccerà nuovamente sulle nostre bacheche.

La bufala con hacker italiano Andrea Wilson su Facebook

In pratica, il messaggio in questione vi invita a non accettare per nessuna ragione al mondo l’amicizia su Facebook da parte di un tale Andrea Wilson. Partendo dal presupposto che sempre meno persone, all’interno di questa piattaforma, accettino le richieste di sconosciuti, si ritiene che in caso di nostra risposta affermativa, vedremo in automatico il nostro account hackerato. Epilogo che, da un punto di vista tecnico, allo stato attuale risulta impossibile. Senza accedere a pagine specifiche esterne a Facebook, infatti, ad oggi non possibile andare incontro a scenari del genere.

Come è già avvenuto in passato con altri nomi pescati a caso da coloro che diffondono inutili allarmismi, occorre ricordare che la storia di Andrea Wilson e della minaccia rappresentata dalla sua semplice richiesta di amicizia sia del tutto falsa. Insomma, una storia inventata di sana pianta, con il solo gusto di alimentare apprensione presso gli utenti Facebook che evidentemente hanno meno dimestichezza con argomenti del genere. Ecco perché occorre ignorare nel modo più assoluto messaggi del genere.

Fate dunque molta attenzione alle notizie che giungono dai social, con un particolare riferimento oggi 14 giugno ai potenziali e falsi effetti legati alla prospettiva di accettare l’amicizia di un certo Andrea Wilson. Occhio dunque ai messaggi da fonti non attendibili.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.