Lea Michele accusata di aver reso Glee un inferno da Samantha Marie Ware dopo il tweet su George Floyd (e non solo)

Samantha Marie Ware ha puntato il dito contro Lea Michele sui social per la condotta che aveva sul set di Glee tra minacce, urla e maltrattamenti

2 Giugno 2020 di


È bastato un tweet di Lea Michele per provocare un vero e proprio scandalo alla corte di Glee in queste ultime ore. L’attrice, in attesa del suo primo figlio dal marito Zandy Reich, ieri si è unita al coro di attori e gente comune per sostenere la comunità di colore dopo quello che è successo George Floyd con l’hashtag #BlackLivesMatter. Fin qui niente di male se non fosse che la sua ex co-star Samantha Marie Ware ha avuto da ridere lasciando intendere che lei non è proprio così pura in merito al razzismo.

Proprio ieri sera la Ware ha risposto al tweet di Lea Michele citandolo e sostenendo che la star di Glee avrebbe reso la sua partecipazione alla serie un inferno tanto da farle mettere in dubbio anche la sua stessa carriera come attrice: “Ricordi quando hai reso il mio primo concerto televisivo un inferno vivente?!?! Perché io non lo dimenticherò mai. Credo che tu abbia detto a tutti che se avessi avuto l’opportunità avresti ca*ato nella mia parrucca! insieme alle altre microaggressioni traumatiche che mi hanno fatto mettere in dubbio una carriera a Hollywood ”.

Solo le parole di una giovane attrice a caccia di notorietà o qualcosa di più? In un primo momento quello che sembrava un attacco isolato ad un volto noto e amato come quello di Lea Michele si è trasformato in qualcosa di più per via di una serie di like e di risposte che lasciando intendere che sia tutto vero e che l’esperienza di Samantha Marie Ware sia uguale a quella di altri personaggi passati sul set di Glee.

A lei si è accodato Alex Newell, che nella serie ha vestito i panni di Unique, che ha sottolineato come tutti questi anni sia inutile nascondere qualcosa incitando la collega a raccontare le cose. A quel punto è toccato a Willam Belli citare il post di Newell dicendo “Lea mi ha trattato in modo così disumano da spingermi a lasciare il set di Glee“. Ma il vero colpo di grazia è arrivato dal tweet di uno dei volti più amati della serie, Amber Patrice Riley, che non ha smentito le accuse ma ha semplicemente postato una gif che lascia intendere che ci sia molto altro sotto.

Cosa succederà adesso? Lea Michele risponderà alle accuse dei suoi ex compagni di viaggio oppure Samantha Marie Ware  trasformerà questi tweet in delle accuse vere e proprie raccolte in una prossima intervista? Al momento i rappresentanti delle due attrici non hanno commentato l’accaduto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.


{"vars":{{"pageTitle":"Lea Michele accusata di aver reso Glee un inferno da Samantha Marie Ware","pagePostType":"post","pagePostType2":"single-post","pageCategory":["serie-tv"],"pageAttributes":["glee"],"pagePostAuthor":"Piera Scalise","pagePostDate":"02\/06\/2020","pagePostDateYear":"2020","pagePostDateMonth":"06","pagePostDateDay":"02"}} }