Arriva il Sony Xperia L4, il nuovo entry-level della casa nipponica

Si equipaggia così il nuovo Sony Xperia L4, sebbene non se ne conosca ancora il prezzo

Da poco è stato ufficializzato il nuovo Sony Xperia L4, un entry-level con schermo LCD da 6.2 pollici in formato 21:9 e risoluzione HD+ e dimensioni di 159x71x8,7mm per 178 gr. Il telefono si equipaggia con Android 9 Pie (non sappiamo quando potrebbe ricevere Android 10, in genere queste operazioni non sono tanto veloci per dispositivi di questo tipo), ed è spinto dal processore MediaTek MT6762 Helio P22.

I GB di RAM sono 3 (non c’è di che meravigliarsi trattandosi di un dispositivo di fascia medio-bassa), mentre la memoria interna ammonta a 64GB (espandibile tramite microSD fino a 512GB). Il sensore di impronte digitali pure è incluso, anche se in posizione laterale (scelta un po’ insolita, ma che dovrebbe contribuire ad uno sblocco agevole del dispositivo). Non mancano il supporto DualSIM ed il jack per le cuffie da 3.5mm. Tra le connettività il 4G LTE, il Wi-Fi 802.1 a/b/g/n dual-band, il Bluetooth 5.0, l’USB-C, l’NFC, il GPS + Glonass. La fotocamera posteriore è tripla, con un sensore da 13MP (26mm, 1/3″, FOV 76°, f/2,0), uno da 5MP (17mm, 1/5″, FOV 117°, f/2,2) ed un terzo da 2MP (1/5″, f/2,4).

La fotocamera frontale, singola, conta un sensore da 8MP (1/4″, FOV 78°, f/2,0). La batteria del Sony Xperia L4, erede del fortunato L3 presentato l’anno scorso al MWC 2019 di Barcellona (la fiera di quest’anno è stata annullata per scongiurare il rischio di contagio da Coronavirus), ha una capacità da 3580mAh, compatibile con la ricarica rapida USB Power Delivery. Le colorazioni disponibili sono due, Black e Blue. Il Sony Xperia L4 potrà essere acquistato a partire dalla prossima primavera, anche se non ci è stato ancora comunicato il prezzo di vendita (che non dovrebbe essere troppo pretenzioso considerata la fascia cui il Sony Xperia L4 appartiene). Cosa ne pensate? Fatecelo sapere lasciando un commento all’articolo attraverso il box qui sotto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.