Uscita Resident Evil 8 ancora un mistero: quale il destino per il gioco?

Sembra che non siano brevissimi i tempi entro i quali i fan della storica saga horror di Capcom potranno “addentare” il nuovo capitolo

2
CONDIVISIONI

Dopo il grande successo del settimo capitolo, attendere con ansia Resident Evil 8 risulta essere praticamente un dovere morale per i fan dei titoli di stampo horror. D’altronde il franchise marchiato Capcom ha saputo farsi amare dai propri aficionados, nonostante i diversi cambi di registro che hanno un po’ scombussolato gli umori. Il passaggio a dinamiche maggiormente action dei capitoli quattro, cinque e sei non è stato digerito del tutto da chi era in cerca di meccaniche prettamente survival.

Non ha perso però tempo il publisher nipponico ad adeguarsi nuovamente alle richieste di mercato. Resident Evil 7 ha infatti dato nuovo spolvero alla saga, infarcendola di nuove feature che ne hanno elevato ancora una volta lo spessore ludico. E l’ottavo episodio è chiamato a confermare il trend positivo nel prossimo futuro.

Resident Evil 8 in ritardo, cambi di piani per il publisher?

È un futuro ancora remoto però quello che si prospetta per i videogiocatori che bramano Resident Evil 8. Per mettere infatti le mani sul titolo completo occorrerà pazientare un bel po’ di tempo, in virtù soprattutto delle ultime indiscrezioni trapelate in rete.

Come vi abbiamo riportato nella giornata di ieri, parrebbe che lo sviluppo del gioco sia stato interrotto a metà dell’anno scorso e sia poi ripartito da zero. Si parla quindi di tre anni circa di lavoro su cui è stato passato un colpo di spugna. Non è chiaro il motivo che ha spinto il team di sviluppo a mettere da parte in maniera così netta e irrevocabile il progetto già in fase avanzata.

Capcom punta la next gen?

Non è da escludere che i piani di Capcom siano cambiati in corso d’opera, con il publisher asiatico che avrebbe potuto modificare il proprio target di riferimento.

L’arrivo ormai imminente della nuova generazione di console, con PS5 e Xbox Series X che scalpitano ai box, potrebbe essere stata la molla che ha fatto scattare la particolare operazione. Piuttosto che puntare su PS4 e Xbox One, oppure scindere le forze per cercare di cavalcare la doppia generazione, Capcom potrebbe aver deciso di puntare tutte le proprie fiches sulle nuove piattaforme di Sony e Microsoft.

Una scelta condivisibile, visto che il colosso giapponese potrebbe in questo modo contare sostanzialmente su un mercato “vergine” in cui potrebbe imporsi senza eccessivi problemi. L’assenza di altri grandi franchise del genere horror unitamente al grande richiamo della serie potrebbe fare la differenza e pompare in maniera considerevole gli incassi.

Resta per ora da vedere quali saranno però le tempistiche per la release di Resident Evil 8. Non è possibile al momento fare stime, neanche approssimative, sebbene non dilaghi l’ottimismo in merito. Non resta quindi altro da fare se non mettersi comodi e aspettare pazientemente l’E3 2020, sebbene qualche scommessa sul momento ideale per un reveal, seppure solo accennato con un teaser, noi la faremmo sul Tokyo Game Show 2020.

Fonte

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.