Anche con ricarica wireless il OnePlus 8 Pro: risvolti inattesi

Si parla sempre di più della ricarica wireless sul OnePlus 8 Pro: rumors insistenti

8
CONDIVISIONI

Ricordate quando OnePlus si era detta contraria all’adozione della ricarica wireless? Ebbene, le cose potrebbero cambiare a partire dal OnePlus 8 Pro. A detta di Max J., leaker che già in passato ha fornito indicazioni pressoché precise su dispositivi non ancora presentati, il prossimo top di gamma dovrebbe farne uso (non è dato sapere se la ricarica wireless sarà esclusiva del modello Pro o se verrà adottata anche su quello standard).

Precisiamo che l’immagine ripresa da Max J. corrisponde ad un concept utilizzato per scopi puramente illustrativi, e che quindi non è il caso di lasciarsi andare a facili entusiasmi. In precedenza era stato indicato che il OnePlus 8 Pro monterà una batteria da 4500mAh (due unità da 2250mAh ciascuna), compatibile con il sistema di ricarica rapida a 50W. Se il device confermasse avere la ricarica wireless, si tratterebbe del primo esemplare del brand in assoluto. Del resto, Pete Lau non ha mai fatto mistero della volontà dell’azienda di alzare l’asticella della qualità con i OnePlus 8 e OnePlus 8 Pro, dichiarando che si sarebbero identificati come i top di gamma più belli mai realizzati dalla compagnia cinese.

Oltretutto dei dispositivi sappiamo adotteranno, almeno sulla carta, degli schermi OLED a 120Hz, il processore Snapdragon 865, fino a 12GB di RAM e 256GB di memoria interna ed un comparto fotografico principale con tre sensori + ToF. A tutto questo adesso si è aggiunta anche la possibilità che il OnePlus 8 Pro includerà la ricarica wireless, che mai ci saremmo aspettati di vedere a bordo di un top di gamma dell’azienda OnePlus (per i motivi che vi abbiamo spiegato in apertura di articolo). La tecnologia ha fatto passi da giganti nel frattempo, ed in fondo non c’è neanche troppo da meravigliarsi a ben pensarci. Voi cosa ne dite?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.