Effetto Netflix per The Witcher 3: la serie TV fa (ri)esplodere il videogame

Il debutto delle avventure di Geralt di Rivia su Netflix ha fatto bene anche al videogame realizzato dai talentuosi ragazzi di CD Projekt RED

Prima romanzo, poi videogioco. Poi ancora serie TV. The Witcher è ormai un esempio assolutamente calzante di opera transmediale, capace di varcare i limiti dell’universo letterario per contagiare, con il suo animo ribelle da fantasy gotico, anche ambiti dell’entertainment molto diversi tra loro. Ma che, nella visione dell’autore polacco Andrzej Sapkowski, riescono a restituite epiche imprese dal fascino ineguagliabile. Dopo i racconti brevi sul finire degli anni ’80 e il ciclo di romanzi avviato di conseguenza nei primi ’90, lo strigo Geralt di Rivia ha saputo farsi strada su PC e console con un trilogia di giochi di ruolo – ad opera di CD Projekt RED – che ha trovato la sua massima espressione nel terzo capitolo, Wild Hunt, sugli scaffali nel 2015. E, solo di recente, anche nel ricchissimo catalogo di Netflix, con uno show da piccolo schermo che riprende da vicino le atmosfere e i personaggi della versione cartacea.

Con la serie televisiva con protagonista Henry Cavill disponibile sui lidi del colosso dello streaming dal 20 dicembre, l’attenzione del pubblico è poi tornata a valorizzare quel The Witcher 3 Wild Hunt di cui dicevamo. E che, sebbene sia un capolavoro a tutto tondo, non tutti i player avevano avuto modo di testare in prima persona. Sì, perché, come riportato dal forum ResetEra, il gioco è tornato ad impazzare su PC, PlayStation 4 e Xbox One, senza dimenticare la recente release su Nintendo Switch. A quattro anni e mezzo dall’uscita originale, l’esperienza ruolistica made in Varsavia ha quindi fatto registrare – almeno su Steam – un picco di 48.000 utenti connessi contemporaneamente sul titolo.

Offerta
The Witcher III - Game Of The Year - PlayStation 4
  • Include le espansioni Hearts of Stone e Blood & Wine, che offrono ben...
  • Affronta i tuoi nemici nei panni di un esperto cacciatore di mostri,...

Numeri che non si vedevano dall’estate del 2016, quando The Witcher 3 andò ad arricchirsi con la sua ultima e grande espansione, Blood & Wine. Wild Hunt è tornato ad essere giocatissimo anche sulle console Sony e Microsoft, con una stima di circa un milione di utenti complessivi distribuiti su tutte le piattaforme nel corso del mese di dicembre. Un ritorno di fiamma che non può che essere per l’appunto ricollegato alla messa in onda di The Witcher su Netflix, per buona pace dei detrattori. Voi siete tra loro? Oppure state apprezzando lo show?

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.