The Loudest Voice su Sky Atlantic dal 4 dicembre, la verità su Roger Ailes fra misoginia e sete di potere

Ecco un primo sguardo alla trama, al cast e ai personaggi della miniserie Showtime sulla controversa figura del fondatore di Fox News

1
CONDIVISIONI

Com’è nata Fox News? Come è riuscita a trasformarsi in un impero della comunicazione? E come vi si sono intrecciate le vicende personali e professionali del suo famigerato fondatore, il potente e controverso Roger Ailes? A queste e ad altre domande prova a rispondere The Loudest Voice, su Sky Atlantic dal 4 dicembre alle 21:15.

The Loudest Voice: trama e ispirazioni

Questa miniserie in sette episodi si ispira al materiale raccolto da Gabriel Sherman in The Loudest Voice in the Room, biografia di Roger Ailes pubblicata nel 2014. Così sullo schermo finiscono gli anni cruciali della vita dell’uomo, capace di trasformare Fox News in uno dei network più potenti e influenti nella storia della comunicazione.

A finire sotto i riflettori sono in particolare i dieci anni in cui Ailes è riuscito a imporsi come una delle figure più prominenti del mondo conservatore americano. La sua carriera, infatti, è contrassegnata dal sostegno a svariati presidenti repubblicani, da Nixon a Trump, e si dice anzi che l’ascesa di quest’ultimo sia stata favorita dalla retorica infiammabile e dall’atteggiamento divisivo di Ailes.

In The Loudest Voice le controverse vicende umane e professionali di Ailes si intersecano ad alcuni degli eventi più significativi nella storia recente americana. Si va dagli attacchi alle Torri Gemelle dell’11 settembre alle elezioni presidenziali del 2008 e del 2018, per poi passare alle sconvolgenti accuse di molestie sessuali e alle azioni legali che segnano il definitivo declino di Ailes.

Russell Crowe in The Loudest Voice
[SKY]

Cast e personaggi di The Loudest Voice

La miniserie The Loudest Voice su Sky Atlantic conta su un cast di stelle del cinema e interpreti di grande esperienza, in alcuni casi trasfigurati da un’esperta opera di make-up. È il caso del sorprendente Russell Crowe nei panni di Roger Ailes. Al suo fianco sullo schemo Seth MacFarlane (Brian Lewis), Sienna Miller (Beth Tilson Ailes), Simon McBurney (Rupert Murdoch), Annabelle Wallis (Laurie Luhn), Aleksa Palladino (Judy Laterza), Naomi Watts (Gretchen Carlson).

Tra gli interpreti secondari Josh Stamberg (Bill Shine), Mackenzie Astin (John Moody), Barry Watson (Lachlan Murdoch), Guy Boyd (Chet Collier), Josh Charles (Casey Close), Emory Cohen (Joe Lindsley), Patch Darragh (Sean Hannity), Lucy Owen (Suzanne Scott), David Whalen (Steve Doocy), Josh McDermitt (Glenn Beck), Josh Helman (James Murdoch), Jenna Leigh Green (Irena Briganti).

Le riflessioni dei protagonisti

La figura di Roger Ailes, e di conseguenza l’intera storia narrata in The Loudest Voice, ha saputo polarizzare la società americana come in seguito avrebbero fatto anche altri infausti protagonisti della stagione del Me Too. Nel presentare la serie alla stampa i protagonisti hanno espresso i propri punti di vista sulla personalità dell’uomo e delle figure rilevanti nella sua vita.

Era bravo ad… agirare il pubblico e scatenare paura, ha commentato Naomi Watts in un’intervista a Variety. Il potere gli ha dato alla testa. Lui stesso ha corrotto il potere così da poterne abusare, maltrattare le donne e controllare chiunque lo circondasse. Credo che ora non si tolleri più quel genere di cose. E molto dipende dal fatto che a un certo punto Gretchen Carlson ha detto “No, ne ho avuto abbastanza”, e ha deciso di lottare. Ha deciso di preservarsi e, senza neppure saperlo, ha creato il movimento Me Too… Quando una persona fa il primo passo, seguirla diventa più semplice. Lei lo ha fatto.

Naomi Watts in The Loudest Voice
[SKY]

Più misurato il commento di Russell Crowe, per il quale Ailes si è comportato molto male molto spesso, anzi regolarmente. Ma si è mostrato connesso al resto del mondo e al modo in cui le persone pensano e reagiscono in maniera diversa da chiunque altro.

Ecco il trailer di The Loudest Voice, su Sky Atlantic dal 4 dicembre.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.