Dark mode su WhatsApp per il risparmio batteria, l’ultima funzione

Ancora più performante la modalità con il tema scuro, risparmio sempre garantito?

7
CONDIVISIONI

Si torna a parlare della dark mode su WhatsApp in riferimento, questa volta, al risparmio della batteria sugli smartphone. Una nuova versione beta dell’app di messaggistica per Android include una funzione proprio volta alla questione energetica pensata per i dispositivi meno recenti.

L‘aggiornamento in questione è quello siglato come 2.19.353 e riportato in anteprima dall’informatore WABetaInfo. Come oramai tutti sanno, la dark mode è pure pronta per sbarcare sugli smartphone Android come sugli iPhone, eppure gli sviluppatori sarebbero ancora protesi per il suo perfezionamento e dunque prendono tempo. Proprio l’ultimo rilascio di test, in effetti, include proprio una novità interessante relativa all’attivazione automatica della feature in particolari condizioni.

In pratica si evince dall’ultima beta Android che la dark mode su WhatsApp potrà attivarsi in automatico quando la funzione di risparmio energetico del telefono sarà pure di scena sul telefono. Senza l’intervento del possessore del device, ogni risorsa sarà risparmiata proprio per non far spegnere inavvertitamente il dispositivo.

Per quali smartphone la modalità scura sarà strettamente legata a quella di risparmio batteria? I riferimenti presenti in beta sono all’aggiornamento Android 9 e firmware precedenti. Il motivo di questa discriminazione è presto detto. Android 10, in effetti, già tra le sue impostazioni di sistema ha appunto quella dark e in pratica il tema scuro è appunto già attivato quando l’utente preferisce quest’ultimo per ogni altro aspetto del telefono.

Per concludere, pubblichiamo uno screen che anticipa le impostazioni qui segnalate. Nella scheda visibile in chiusura articolo, l’utente potrà appunto selezionare l’opzione di attivazione automatica della dark mode nel caso in cui la funzione di risparmio batteria sia di scena sul telefono. In questo modo, sempre e comunque, si avrà la certezza di non consumare preziosa carica telefonica. Attendiamo solo di vedere pure quest’ultima novità sulla versione definitiva dell’app di messaggistica e non più solo in beta.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.