Come un fulmine EMUI 10 su Huawei Nova 5T, davvero un ottimo acquisto

Rilascio appena partito in Europa, come verificare la disponibilità dell'aggiornamento

18
CONDIVISIONI
Huawei Nova 5T

Il Huawei Nova 5T, fresco di lancio, riceve oggi 18 novembre l’EMUI 10 con l’aggiornamento Android 10. Lo smartphone giunto in Italia il mese scorso ma con a bordo “solo” EMUI 9.1 non ha perso tempo ed è pronto già al greande passo software.

Come comunica anche la fonte Huawei Central, ci riferiamo alla versione stabile dell’aggiornamento EMUI 10 e non a qualche beta dello stesso prezioso firmware. Il pacchetto è siglato con 10.0.0.168 e pesa non certo poco, ossia 4,5 GB ma c’era davvero da aspettarselo per un’update così importante.

In mancanza di notifica OTA giunta sul proprio Huawei Nova 5T, è consigliabile verificare proprio il rilascio attraverso due strumenti da sempre utilizzati. La prima strada è quella che prevede il percorso Impostazioni del telefono > Sistema> Aggiornamento software> Verifica aggiornamenti. Fallito il tentativo, un altro percorso da provare è quello che passa per l’app Hi Care e dunque selezionando Scheda Personale – Impostazioni – Verifica aggiornamenti. Nel caso in cui entrambi i test andassero falliti, nessuna paura: EMUI 10 si sta diffondendo gradualmente in tutta Europa per pacchetti di codice IMEI. La release potrebbe essere dunque davvero solo questione di ore o al massimo giorni.

Il Huawei Nova 5T non può che essere considerato un dispositivo eccellente dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. A meno di 500 euro offre una quadrupla fotocamera posteriore con l’ausilio software dell’Intelligenza Artificiale e il cui sensore principale è di ben 48 MP. Tra gli altri caratteri distintivi c’è un design davvero elegante, un profilo sottile esaltato da colori cangianti sulle nuance blu e viola. Un altro plus è racchiuso senz’altro nella batteria da 3750 mAh con ricarica super rapida. Non mancava dunque che l’aggiornamento EMUI 10 a coronare delle specifiche hardware di tutto rispetto. Soprattutto fra qualche settimana, magari già in occasione del prossimo Black Friday, il device potrebbe subire già i suoi vistosi ribassi e dunque presentarsi come un’ottima alternativa ai top di gamma ben più costosi.

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.