Due giorni al download di iOS 13: cosa fare prima tra grandi pulizie e backup

Grandi pulizie e salvataggi prima del grande update, tutti gli iPhone compatibili

18
CONDIVISIONI

Quando è prevista l’uscita e il download di iOS 13 per tutti gli iPhone supportati? Non è un mistero, almeno dalla scorsa settimana, che l’ultimo aggiornamento Apple giungerà tra noi fra due giorni, ovvero esattamente giovedì 19 settembre. Meglio dunque, a meno di 28 ore dal rilascio, fare il punto della situazione e ricordare tutti i modelli compatibili con l’update, così come indicare i passaggi fondamentali da compiere in vista dell’importante passaggio software.

Sarà pomeriggio tardi o anche sera quando la notifica di download di iOS 13 giungerà, appunto sugli iPhone compatibili (meglio aspettarsi l’alert a partire dalle ore 18 o 19). I melafonini compatibili con il nuovissimo pacchetto software saranno esattamente gli iPhone XS Max, iPhone XS e iPhone XR del 2018 e poi a ritroso gli iPhone X, 8 e 8 Plus. Andando ancora più indietro passeranno alla nuova esperienza software anche gli iPhone 7, iPhone 7 Plus, gli iPhone SE e infine iPhone 6s e 6s Plus.

Su tutti gli iPhone su menzionati, è necessario eseguire qualche operazione in vista del download di iOS 13? Come per tutti gli altri update precedenti vale una semplice e importante regola: fare pulizia. Dare spazio al nuovo aggiornamento è di certo una necessità per tutti coloro che hanno a disposizione un modello più datato e magari dal taglio di memoria più piccolo ma, allo stesso tempo, è un bene anche per chi ha un device con più spazio di archiviazione disponibile. Il pacchetto avrà un peso variabile a seconda dei modelli ma dovrebbe muoversi nel range tra i 2 e i 3 GB.

Qualche consiglio dunque per fare pulizia sul proprio iPhone in attesa di iOS 13 appunto. Foto e video prendono tanto spazio proprio sul dispositivo, dunque meglio trasferire i contenuti multimediali altrove. Le strade, in pratica, sono diverse in base alla tecnologia a propria disposizione. Gli scatti e le clip potranno essere trasferiti su computer con Photo nel caso in cui si abbia un Mac o il corrispondente omonimo su Windows. In realtà gli stessi contenuti potranno essere anche trasferiti con un semplice “taglia e incolla” dalla cartella interna del dispositivo a quella del computer appunto, con l’ausilio del solito cavetto. L’ideale, in ogni caso, sarebbe farne una copia pure sul servizio online iCloud di Apple, Dropbox, Google Photo.

Sempre per fare spazio ad iOS 13, l’ideale sarebbe pure disfarsi dalle applicazioni in disuso sul proprio iPhone. Molte, magari non sono più funzionali. Dunque l’ideale sarebbe rimuoverle manualmente o, ad esempio, andare in Impostazioni-Generali- Spazio libero su iPhone e lasciare e abilitare la funzione che, in automatico, sulla base di statistiche di utilizzo, elimina quanto non più necessario.

Prima del download di iOS 13 è necessario anche fare un back-up totale di tutto il contenuto del proprio iPhone? Difficilmente aggiornamenti così importanti e comunque lungamente testati in fase beta possono dare problemi come la perdita di dati. L’operazione, tuttavia, risulta essere sempre una semplice ma utile precauzione. Per quest’ultima procedura, ci si potrà avvalere di due strade: la più semplice e immediata fa riferimento ad iTunes. Dopo aver collegato l’iPhone e avviato lo specifico programma, non resterà altro da fare che avviare il salvataggio. Allo stesso tempo potrà essere utilizzato anche iCloud, a patto che abbiate ancora spazio a sufficienza sulla nuvola personale. Dalle Impostazioni del telefono e dunque dalla specifica sezione iCloud i potrà procedere al backup.

Questo è tutto, seguendo i semplici consigli su elencati, tra poco più di 48 ore, il download di iOS 13 dovrebbe filare ben liscio e senza brutte sorprese.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.