Cautela massima con la storia del cane Ruth, massacrato a Partinico

Raccogliamo tutte le informazioni disponibili fino a questo momento a proposito di una brutta storia

26
CONDIVISIONI

Ci sono finalmente informazioni concrete sulla storia del cane Ruth, massacrato da un anziano in Sicilia. Grazie alla testimonianza di colui che ha prestato soccorso all’animale, disponibile su Facebook, possiamo dare per certa l’assenza di legittima difesa per l’uomo. Tramite il link appena riportato, potrete risalire a maggiori dettagli sulla vicenda, con l’importante precisazione sul fatto che il nome inizialmente fatto sul colpevole di questa vicenda sia errato. Insomma, si conosce il suo volto, ma non le generalità. Seguiranno indagini.

Le prime informazioni raccolte la mattina dell’11 settembre

Occorre prestare la massima attenzione in queste ore alla storia del cane Ruth, un meticcio che secondo quanto circola su Facebook oggi 11 settembre sarebbe stato selvaggiamente ucciso da un uomo di 82 anni. Quest’ultimo residente a Partinico, in provincia di Palermo. La storia recente dei social ci insegna che queste vicende lascino il segno tra gli utenti, ma alla luce delle informazioni raccolte anche da Bufale.net, ci sono dei consigli che voglio condividere coi nostri lettori. Per quanto una notizia del genere alimenti gli istinti peggiori non solo di coloro che hanno a cuore le sorti degli animali, occorre la massima cautela.

Attendiamo dunque l’evoluzione delle indagini, in quanto l’enorme rumore che si è venuto a creare attorno a questa storia ha fatto sì che la vicenda non terminasse con il decesso del cane Ruth. C’è però un dettaglio che va messo in evidenza per tutti coloro che stanno esprimendo indignazione sui social: rendere pubbliche le generalità dell’uomo, ma anche le foto del suo volto, non ha alcun senso. Anzi, potenzialmente la cosa potrebbe darvi noie.

Le minacce su Facebook sono esplicite e pubbliche nei suoi confronti, ma dal nostro punto di vista la dritta per tutti voi è quella di prendere atto del normale corso delle indagini sul decesso del cane Ruth, per poi prendere posizione. Il tutto, ovviamente, senza alimentare la gogna mediatica sulla vicenda di Partinico.

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3770203990 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.
Commenti (33):
    Indignato

    Tengo a precisare che il mio precedente commento era rivolto all autore del bruttissimo gesto,come si fa ad uccidere un povero animale indifeso…. Allibito, povera ruth

Maria Pia

C’è un video che parla chiaro cosa è stato fatto alla povera Ruth, la faccia del mostro si vede bene e si vedono bene anche le sue mani che colpiscono a vangate quel corpicino con le zampe legate con il filo di ferro.Gogna mediatica nei cnfronti di un infame traditore? Il vecchio, se non l’ha ancora capito, è pericoloso non solo per gli animali (è anche recidivo) e va sottoposto a TSO urgentissimo.

sabrina

E il titolo ne vogliamo parlare? Cautela massima con la storia del cane Ruth… suscitare paura, dubbi e suggerire il fatto che possa essere una bufala. Ma io dico : li legge qualcuno i tuoi articoli prima che vengano pubblicati?

sabrina

ma cosa cavolo dici? gogna mediatica? ha torturato e ucciso un cane. E’ uno psicopatico pericoloso. E il tuo articolo è tendenzioso e pericoloso perché mette più l’accento sulla “gogna” come tu la chiami, mediatica che sull’orrore che ha commesso. Perché mai non se ne dovrebbe parlare? Invece si che ne parliamo e diffondiamo. Vergognati anche tu.

Morgana

C’è il video del vecchio sacco di merda che sevizia Ruth cosa volete ancora? È colpevole e basta e va punito per bene… mandarlo tetraplegico è già poco.

Gaia80

Non siete stati certo offesi per aver scritto di non diffondere le generalità, ma per ave scritto nell’articolo originale che si doveva tener conto del perchè il mostro avesse compiuto quest’atto orribile.Tener conto di che?La violenza non deve MAI essere giustificata, dovreste essere I primi a sostenerlo.Leggittima difesa spezzarle la schiena, legarla e darle fuoco??È come se diceste che chi si difende da un ladro poi ha il diritto di sequestrarlo e seviziarlo a suo piacere.Siete stati semplicemente vergognosi senza scuse.

Stefano

Un articolo che non ha senso. Esiste un video inequivocabile che giustifica lo sdegno delle persone per bene. Il giornalista avrebbe dovuto condannare l’atto senza se e senza ma.

    Anja

    Condivido tutti i commenti e mi piacerebbe sapere perché stanno tutelando un pazzo indifendibile aspettando che cosa che sia condannato?Finirà come sempre ed io come tanti non ho nessuna pietà e se abitassi vicino sarei andata a massacrarlo con le mie mani non sono una violenta ma a volte è l’unico mezzo per difendersi e difendere visto che i tutelati sono i delinquenti

Ghost_Lavagna

Fanno nome e cognome di tifosi che si menano tra di loro con delle aste di bandiera e non deve venire fuori il nome di un mostro del genere? Il nome sarà anche sbagliato ma la faccia è quella, quindi se ha la coscienza a posto, non ha nulla da temere. In caso contrario, ha agito come meglio credeva, ed è giusto che venga spiegato all’omuncolo, che così non si fa…

    Pasquale Funelli Autore del post

    Abbiamo ricevuto degli insulti, molti dei quali meriterebbero azioni legali da parte nostra. Nel frattempo, avevamo ragione ad invitarvi a non diffondere il nome dell’anziano, visto che si è scoperto l’errore.

    Il fatto è vero, il nome che circola è sbagliato

Missfendi

Ci sono tante di quelle prove..ma a chi vorrebbe giustificare? Io se me lo trovo davanti lo massacro sto vecchio di merda e fango

    Pasquale Funelli Autore del post

    Abbiamo ricevuto degli insulti, molti dei quali meriterebbero azioni legali da parte nostra. Nel frattempo, avevamo ragione ad invitarvi a non diffondere il nome dell’anziano, visto che si è scoperto l’errore.

    Il fatto è vero, il nome che circola è sbagliato

Bestia

E cosa fanno…denunciano tutti quelli che postano foto e generalità? Ma siete mica imparentato col mostro?

    Pasquale Funelli Autore del post

    Abbiamo ricevuto degli insulti, molti dei quali meriterebbero azioni legali da parte nostra. Nel frattempo, avevamo ragione ad invitarvi a non diffondere il nome dell’anziano, visto che si è scoperto l’errore.

    Il fatto è vero, il nome che circola è sbagliato

Elisa

La sensibilità degli utenti è già stata turbata da chi ha scritto questo articolo.Rimuovetelo.Non l’articolo, chi lo scritto.Un individuo che giustifica la violenza inaudita non vi fa fare certo bella figura.

Gaia80

Ovvio…..magari aveva buone ragioni per ucciderla.Come il gigante buono per uccidere quella povera ragazza.E se un bambino si avvicina magari ci sono buoni motivi per prenderlo a calci.Unica domanda:ma i giornalisti ci sono o ci fanno??

Linda

Ma così per curiosità. Ci crede davvero alle stupidate che scrive? Andare cauti? Ci sono nomi e cognomi e le autorità di mezzo. Chiami la clinica x sapere se è tutta una balla….. cambi lavoro ci faccia un piacere

Ermes

Vogliamo ASSOLUTAMENTE sapere chi è stato! È non diteci che sono mancati dettagli di origine testimoniale per cui l’ intelligence non ha potuto portare a termine le indagini. Siamo stanchissimi di venire a conoscenza di angherie di tutti i tipi nei riguardi degli animali.

Zac

ma quale caspita sarebbe la dinamica dei fatti? Cosa può aver fatto un cane a questo imbecille insano di mente? Uno che fa una cosa così la fa anche al suo prossimo, Le auguro di incontrarlo

Io

Comprendere un c…
Non ci sono possibilità di comprensione per un gesto del genere. Anche se lei lo avesse morso o aggredito avrebbe dovuto chiamare i vigili non fare una barbarie simile. Se è stato lui nessuno sconto, in galera a vita, è pericoloso.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.