Inaspettato il successo dei Google Pixel 3a e 3a XL: molto bene le vendite

Il destino degli smartphone Pixel ripreso dai Google Pixel 3a e 3a XL: vendite in ripresa

1
CONDIVISIONI

Forse non l’avreste detto, ma i Google Pixel 3a e 3a XL hanno ripagato l’idea del loro concepimento, avendo fruttato al colosso di Mountain View un certo guadagno. Secondo quanto riportato da ‘droid-life.com‘, era il mese di aprile quando i risultati finanziari misero, purtroppo, in evidenza un andazzo non propriamente esaltata per quanto riguarda i Google Pixel 3 e Pixel 3 XL, che non stavano vendendo quanto l’azienda aveva programmato.

La luce è arrivata con i Google Pixel 3a e 3a XL, loro varianti economiche, che fecero il loro ingresso in campo nel mese di maggio. Contraddistinto da un hardware di poco depotenziato, i due ultimi dispositivi, che conservano la stessa fotocamera dei fratelli maggiori, sono riusciti a conquistare il pubblico, probabilmente per il prezzo, molto più abbordabile rispetto a quello previsto per i device principali. I risultati del Q2 2019, stando a quanto riferito da Sundar Pichai (il massimo dirigente di casa Google), hanno dato ragione al produttore: complessivamente i Pixel venduti nel secondo trimestre di quest’anno sono aumentate di circa il doppio da un anno all’altro.

La lezione è ben chiara a Google, che da qualche anno a questa parte si era impegnato ad offrire soluzioni top, anche se prezzi tutt’altro che contenuti, generando un certo malcontento. Meglio differenziare l’offerta, e garantire ai consumatori prodotti di fascia alta, ma anche intermedia, che rispecchino le più svariate fasce economiche, in modo da accontentare il maggior numero possibile di utenti. Immaginiamo che, dopo quanto appreso a questo giro, il colosso di Mountain View si guarderà bene dal proporre soltanto top di gamma, guardando anche ai middle-range, se non addirittura agli entry-level (un po’ come succedeva con i Nexus qualche anno fa, un periodo che a molti di voi potrebbe anche mancare).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.