Death Stranding sulla scia di Cyberpunk 2077, un attore poteva esser parte del cast

Da Cyberpunk 2077 al gioco di Hideo Kojima è un attimo: una scelta che ha cambiato le carte in tavola per due grandissime produzioni

4
CONDIVISIONI

La peculiarità di un titolo del calibro di Death Stranding è senza ombra di dubbio insita nella sua cripticità. La nuova fatica di Hideo Kojima sprizza palesemente genialità da ogni poro: una genialità che però al momento è davvero difficile da inquadra appieno, con il maestro nipponico dell’intrattenimento videoludico che si sta palesemente divertendo a mandare ai matti i propri affezionatissimi fan.

I primi filmati condivisi hanno infatti suscitato tanto stupore ma, sostanzialmente, hanno spiegato ben poco di cosa il titolo propinerà una volta approdato sugli scaffali. Non è di certo migliorata la situazione negli ultimi mesi, con filmati (anche di gameplay) piuttosto prolissi che però necessitavano di una serie di analisi approfondite per avere quantomeno una panoramica generica della situazione.

Ovviamente è fuori discussione il peso di Death Stranding, un prodotto videoludico che si appresta a innalzare ancora una volta i canoni del media grazie anche a un cast assolutamente di tutto rispetto (e che non ha alcuna cosa da invidiare alle pellicole cinematografiche) che annovera tra le sue fila personaggi come Norman Reedus, Mads Mikkelsen e Guillermo del Toro.

Fila che però avrebbero potuto arricchirsi con un altro nome di grandissimo rilievo nel panorama cinematografico – già impegnato in un altro progetto a base di videogiochi quale Cyberpunk 2077 – quale Keanu Reeves. Come segnalato da Gamerant, l’attore canadese sarebbe stato destinato a interpretare il ruolo poi assegnato a Mads Mikkelsen: un’eventualità durata ben poco, viste le idee alquanto chiare da parte di Hideo Kojima, che da subito aveva pensato proprio al buon Mikkelsen per vestire i panni dell’antagonista in Death Stranding.

Restano da vedere ovviamente tutti i progetti su Death Stranding, con la situazione che al momento risulta essere ancora fosca, a distanza di pochi mesi dalla release del gioco. Ricordiamo che il titolo è atteso su PS4 in esclusiva (temporale? Qui le indiscrezioni) dall’8 novembre su PS4.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.