Svelate le copertine di Death Stranding: uscita su PS4 in esclusiva solo temporale?

Hideo Kojima ha mostrato le cover ufficiali del suo prossimo videogame dal San Diego Comic-Con. Ma un dettaglio ha subito catturato l'attenzione dei fan, sollevando più di un dubbio sul futuro di Death Stranding

9
CONDIVISIONI

Dopo l’addio a Konami, Hideo Kojima è pronto a dare Death Stranding in pasto ai suoi (tantissimi) fan. Ma anche ai videogiocatori più curiosi, che sono affascinati dalla prossima avventura in terza persona modellata dallo stesso creatore della saga stealth di Metal Gear. Un titolo che vedrà la partecipazione di numerose star internazionali, con in testa l’attore Norman Reedus, noto al grande pubblico per il ruolo di Daryl Dixon nella serie TV The Walking Dead. E che debutterà sulle nostre PlayStation 4 il prossimo 8 novembre.

E se è vero che a San Diego è in pieno corso l’edizione 2019 del Comic-Con, dalla stessa kermesse arriva qualche dettaglio inedito anche per Death Stranding. Nel corso del panel Hideo Kojima: Master Storyteller, il game designer dagli occhi a mandorla ha infatti svelato ufficialmente le copertine dell’edizione Standard e della Steelbook. Entrambe le cover svelate nel corso del panel presentano in primo piano un artwork di Sam Bridges, protagonista del gioco chiamato ad affrontare un mondo completamente mutato dal Death Stranding e a salvare l’umanità provando a riconnettere una società decisamente frammentata. Potete ammirare le cover in calce a questa stessa notizia.

Offerta
Death Stranding - PlayStation 4
  • Kojima, il padre della saga Metal Gear torna con un nuovo grande...
  • Un Open World unico per un' esperienza di gioco memorabile - Una...

La splendida custodia Steelbook sarà inclusa solo all’interno delle edizioni Special e Collector’s del videogioco, entrambe disponibili per il preordine. Oltre alle bellezze artistiche delle due copertine, i fan più attenti hanno però notato un altro importante dettaglio. O, ad essere più precisi, un’assenza che lascia dubbiosi sul futuro dello stesso gioco. Come è facilmente verificabile, infatti, sulle cover manca la dicitura “Only on PlayStation”, che solitamente viene riservata a tutte le esclusive totali di casa Sony. Possibile allora che Death Stranding sia solo un’esclusiva temporale per PS4? Già in passato si vociferava di un possibile lancio su PC, possibilità che neppure Hideo Kojima in persona si è sentito di escludere totalmente. D’altronde la sua Kojima Productions è uno studio indipendente e non interno a Sony, e potrebbe decidere di portare Death Stranding anche su altre piattaforme, come accaduto di recente al tris di capolavori firmati da David Cage e dalla sua Quantic Dream – ci riferiamo a Heavy Rain, Beyond Two Souls e Detroit Become Human, rilasciati su Epic Games Store di recente.

Per il momento, comunque, non sono noti i dettagli dell’accordo tra Sony e Kojima Productions. Secondo voi quella di Death Stranding su PS4 è una vera e propria esclusiva? Oppure in futuro lo vedremo anche su personal computer e, magari, altre console e Google Stadia? Scatenatevi nei commenti!

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.