Serie tv romantiche, 10 storie d’amore che ti conquisteranno

Alle serie tv chiediamo tante cose, tra cui regalarci storie d'amore memorabili. Ecco dieci casi in cui siamo stati accontentati.

2
CONDIVISIONI

Semplicità, leggerezza, evasione… Al cinema e alla televisione chiediamo spesso qualcosa che possa allontanarci dal quotidiano, intrattenendoci senza ancorarci alla realtà. Eppure, per quanto strane creature, missioni impossibili e cospirazioni internazionali ci tengano incollati allo schermo, alle serie tv romantiche non riusciamo proprio a rinunciare.

Staccare la spina dalle beghe della vita di ogni giorno non è quello che vogliamo, in fondo. Preferiamo soffrire, gioire e fare il tifo per la passione di coppie televisive che ci rimangono nel cuore per anni. E allora ripeschiamone dieci, di queste coppie, e proviamo a capire cos’hanno di tanto speciale.

Marshall e Lily (How I Met Your Mother)

How I Met Your Mother non è forse in cima alla classifica delle serie tv romantiche più belle di sempre – il dibattito sui rimandi a Friends è ancora aperto –, ma la love story tra Marshall e Lily ci rimarrà sempre nel cuore per la sua tenerezza.

I due si sono conosciuti al college e innamorati al primo sguardo, ma tra loro le cose non sono state sempre semplicissime. Pensiamo a quando Lily ha rotto il fidanzamento per andare a San Francisco e concentrarsi sulle sue passioni artistiche. Oppure alle discussioni con Marshall per i suoi acquisti compulsivi e l’antipatia nei confronti della suocera.

Eppure nulla è riuscito mai ad allontanarli davvero. Se dovessimo spiegare perché How I Met Your Mother rimane una delle serie tv sentimentali più belle nonostante la piaga di Ted Mosby, beh, parleremmo proprio di Marshall e Lily. Due perfette metà della mela che condividono valori e visioni della vita e sostengono le reciproche aspirazioni con la fiducia di un amore incrollabile.

Offerta
The Playbook: Suit Up. Score Chicks. Be Awesome
  • Barney Stinson, Matt Kuhn
  • Editore: Simon & Schuster UK

Jimmy e Gretchen (You’re The Worst)

Siamo certi che nessuna lista di serie tv romantiche consigliate includerebbe You’re The Worst, e questo è un peccato. Perché sì, assistere al lieto fine di una coppia è soddisfacente, ma quant’è frustrante quando due bellocci finiscono per vivere felici e contenti dopo un unico, minuscolo inconveniente da romcom!

Ecco, Jimmy e Gretchen rovesciano ogni stereotipo sulla natura e l’evoluzione di una relazione sullo schermo. Per loro non c’è una banale successione di incontro, innamoramento, piccolo litigio e poi rappacificazione e corsa verso l’orizzonte.

La loro è una relazione complicata. Sono due narcisisti che s’innamorano, sì, ma passano mesi, anni a tirare fuori il peggio di sé prima di trovare un certo equilibrio. Sono egoisti, pieni di dolore, depressi. Si tradiscono a vicenda, fanno liste di pregi e difetti uno dell’altra, sabotano le rispettive carriere… Eppure alla fine sono ancora lì, se lo guadagnano davvero, il loro lieto fine.

You’re The Worst non sarà la più tradizionale delle serie tv d’amore, ma è onesta, terribilmente onesta. E a Jimmy e Gretchen vogliamo bene proprio perché sono un po’ più simili a noi di tanti altri.

Olivia e Fitz (Scandal)

Shonda Rhimes non l’avrà concepita perché finisse tra le serie tv romantiche più belle di sempre, ma è innegabile che Scandal sarà ricordata soprattutto per l’intensa storia d’amore tra Liv e Fitz.

La fantapolitica della Casa Bianca, gli intrighi per il potere, le cospirazioni del B613 sono sempre state marginali rispetto al fuoco che ha alimentato la passione fra il Presidente e la sua fixer.

Liv e Fitz si sono presi, lasciati, feriti, ignorati per anni. All’inizio si sono concessi molto poco e in segreto, ma una passione proibita ha sempre delle conseguenze, e la loro felicità ha comportato la sofferenza di qualcun altro.

Come nelle migliori serie tv sentimentali, anche in Scandal l’amore ha trionfato infatti a caro prezzo. Più che un semplice sentimento, il legame tra Liv e Fitz è stato un’arma che i due hanno rivolto contro sé stessi e contro l’altro. E che è stata puntata alle loro tempie da chiunque volesse ostacolarli e ferirli, dalla first lady e poi Presidente Mellie Grant all’onnipotente Eli Pope.

Fra le congiure, le bugie, i tradimenti e i più assurdi colpi di scena, la loro storia d’amore può essere sintetizzata nelle poche, potentissime parole di Liv: non voglio una cosa normale, facile e semplice. Voglio un amore doloroso, difficile, devastante, straordinario, che ti cambia la vita.

Stef e Lena (The Fosters)

The Fosters è una delle serie tv sull’amore più istruttive degli ultimi anni. Il suo pregio è la buona volontà con cui prova a trasmettere messaggi di inclusività e attenzione a quanto riguardi la sfera relazionale nella società odierna.

Il rapporto tra Stef e Lena è esemplare, in questo senso. Le due donne sono sposate e hanno dei figli – uno biologico, gli altri in affido e adottati – e tutto, nella loro vita, trasuda una normalità che la televisione non aveva mai concesso a una coppia/famiglia lesbica fino a quel momento.

Sono poche le serie tv recenti che riescono a restituire la quotidianità spicciola, tenera, affascinante ma talvolta incredibilmente pesante della vita di coppia in un contesto familiare.

Stef e Lena non si sono incontrate da ragazze, ma in una fase in cui le loro vite sembravano già perfettamente indirizzate su un binario di definitiva stabilità. Hanno dovuto rischiare molto per cercarsi, ma si sono trovate. Hanno trovato l’eccitazione della novità, il calore della sicurezza, il dolore delle ferite inevitabili ma anche il conforto della reciproca presenza.

Se l’obiettivo delle serie tv romantiche è farci sognare per le loro coppie, The Fosters l’ha raggiunto alla grande.

Meredith e Derek (Grey’s Anatomy)

Nessuna classifica onesta inserirebbe Grey’s Anatomy tra le serie tv romantiche consigliate. Troppe lacrime, troppe delusioni, troppe ship letteralmente sepolte. Eppure eccoci qui, alle prese con la più inevitabile delle coppie nate nel mondo Shondaland: Meredith e Derek.

I nostri due dottori avevano un solo compito – essere felici – e non sono riusciti a onorarlo. O meglio, qualcuno glielo ha impedito. Il loro lieto fine non è stato davvero una fine, ma il percorso ci ha comunque regalato momenti memorabili.

Come per la maggior parte delle coppie, anche la loro storia ha attraversato alti e bassi e indicibili difficoltà. All’inizio amarsi non è stato sufficiente. Pensiamo al momento in cui Meredith implora Derek: prendi me, scegli me, ama me; e lui, chiaro, prende, sceglie e non ama Addison. Oppure quando scivola nell’acqua gelida e sta quasi per abbandonarsi a un destino fatale, per poi essere miracolosamente salvata dallo stesso Derek.

Strano a dirsi, ma questi due ci hanno regalato anche alcune gioie. Pensiamo all’ascensore con le foto e i documenti in cui Derek chiede a Meredith di sposarlo, le promesse scritte e firmate sul leggendario post-it o il momento in cui sono finalmente soli con la piccola Zola.

Insomma, potremmo parlare a lungo di decine di serie tv sentimentali, ma poche riuscirebbero a riprodurre l’altalena di poche gioie e ben più numerosi dolori di Grey’s Anatomy con i suoi MerDer.

Callie e Arizona (Grey’s Anatomy)

Restiamo a Seattle, inattesa incubatrice di storie d’amore devastate e devastanti, e parliamo di Callie e Arizona. Le due dottoresse sono esplose come una delle tante coppie casuali di Grey’s Anatomy, ma il loro percorso di scoperta e vita in comune ci ha regalato una storia d’amore ricca di piccoli grandi momenti di crescita.

Le serie tv romantiche puntano spesso su coppie supersexy e perfettamente complementari, dunque per Grey’s Anatomy è stato inevitabile bilanciare la bellezza e l’intesa di Callie e Arizona con un numero consistente di difficoltà, tradimenti e tragedie.

Cosa potrebbe mettere alla prova un amore più di un incidente stradale, una gamba amputata, un tradimento sentimentale e una separazione con annessa battaglia per l’affido della figlia? Eppure Callie e Arizona hanno resistito, hanno lottato ciascuna per due anche quando l’altra avrebbe preferito soccombere, si sono amate nonostante i tiri mancini della vita e di Shonda.

Proprio Shonda ci ha convinto che a un certo punto tra loro fosse finita. La definitiva riconciliazione è avvenuta anni dopo e lontano dallo schermo, ma ci conforta sapere che da qualche parte a New York le nostre due splendide e tostissime dottoresse affrontano di nuovo insieme gli alti e bassi della vita.

Tom e Lynette (Desperate Housewives)

Desperate Housewives non rientra tra le serie tv romantiche convenzionali, ma nelle lunghe, appassionanti stagioni trascorse a Wisteria Lane siamo rimasti abbagliati da alcune memorabili storie d’amore. Potremmo parlare di Susan e Mike, ma lasciamo da parte la tenera, tragica storia del loro amore per parlare del rapporto fra Tom e Lynette.

Certo, gli Scavo non trasuderanno il fascino scintillante di una coppia come Meredith e Derek, ma non è questo il punto. Tom e Lynette sono un esempio emblematico di realtà imperfetta traslata sullo schermo.

Lui è un uomo normale, in alcuni casi persino mediocre. Tende a essere inconcludente, è spesso sordo alle necessità della moglie e si lascia dominare da impulsi e passioni sintomatici di una crisi di mezza età. Ha tanti piccoli grandi difetti, ma è un uomo buono, onesto, attaccato alla famiglia e innamorato della sua Lynette.

Lei, da parte sua, è altrettanto imperfetta. La determinazione, la ricerca dell’efficienza, le strategie estreme che da donna lavoratrice tenta di applicare alle dinamiche familiari non ne fanno la donna o la mamma dell’anno. Eppure è una persona rigorosa, che metta tutta sé stessa in ciò che fa, che si dà anima e corpo alla famiglia e al lavoro. Proprio dalla sua intensità nascono la furia cieca e la frustrazione di certe sue reazioni, ma l’amore per Tom non viene mai meno.

Come in tutte le serie tv in cui l’amore ha un certo peso, anche in Desperate Housewives Lynette e Tom devono attraversare sentieri ricchi di insidie. Sfidiamo chiunque a non aver avvertito la loro momentanea separazione come un’orribile ingiustizia, ad esempio. Ma gli Scavo sono una di quelle coppie a esserselo guadagnato, il lieto fine, e a noi va bene così.

Oliver e Connor (How to Get Away with Murder)

Impossibile trovare How to Get Away with Murder fra le serie tv romantiche più belle di sempre? Sarà forse colpa di un paio di morti sospette? Chissà. Resta il fatto che fra i costanti pericoli cui sono eposti i Keating 5 nasce una tenera storia d’amore, quella tra Connor e Oliver.

Al principio le premesse sarebbero potute sembrare banali. Il ragazzaccio belloccio, promiscuo e problematico e il nerd schivo, inesperto e imbarazzato avrebbero potuto essere una minestra riscaldata, la riproposizione di una dinamica ampiamente sfruttata per le coppie eterosessuali.

In questo caso, però, le cose funzionano diversamente. Pur nell’assurdo contesto dei delitti e delle minacce agitati da How To Get Away With Murder, l’accoppiata Connor-Oliver riesce a trasmettere bene il bello che l’amore può portare.

I due sono diversi, quasi opposti, ma nel corso delle stagioni crescono al punto da diventare versioni migliori di sé. Tirano fuori il meglio l’uno dall’altro, si proteggono a vicenda, imparano a essere sinceri e lottare per la loro relazione a dispetto di qualsiasi inconveniente. Il matrimonio non è ancora il loro punto d’arrivo, ma ha un’importanza particolare per via dell’esposizione che garantisce a una relazione omosessuale canon.

Bette e Tina (The L Word)

Oltre a essere un punto di riferimento per qualsiasi altra produzione a tema LGBT, The L Word può considerarsi una delle serie tv romantiche più anticonvenzionali del suo tempo. Se consideriamo che il suo primo episodio è andato in onda nel 2004, possiamo intuire facilmente la portata rivoluzionaria dei suoi ritratti dell’amore.

Le serie tv romantiche – che siano basate su relazioni eterosessuali o meno – puntano spesso su un numero ridotto di coppie e su di esse concentrano ogni sforzo narrativo. The L Word, al contrario, ha il pregio di essere una serie corale, capace di abbracciare le vite di un numero ben più corposo di personaggi di pari importanza.

Shane e Carmen e Dana e Alice sono forse le due coppie più amate della serie, ma i loro intensi, travolgenti destini non raggiungono l’epicità del rapporto fra Bette e Tina. Del tutto immune al passare degli anni, la loro storia continua a offrire una resa modernissima dell’amore.

Il loro è un rapporto di lunga data, apparentemente stabile e inscalfibile, ma distrutto poi dall’abitudine, dai tradimenti, da quel qualcosa che può sempre succedere e mandare tutto all’aria. Si allontanano quindi per anni, lottano sulla custodia e l’educazione della figlia, provano ad andare avanti con nuove storie e nuovi partner.

Il nocciolo della loro passione, però, è sempre lì. La vita le costringe ad affrontare sfide impegnative lontane una dall’altra, ma la lunga e ripida via per la crescita personale le riporta infine insieme, ricongiungendo una coppia destinata a rimanere immortale.

Chuck e Blair (Gossip Girl)

Concludiamo questa lista di serie tv romantiche rievocando l’assurda, turbolenta, eppure a suo modo irresistibile relazione tra Chuck e Blair. A ben vedere, Gossip Girl non è certo una di quelle serie serie tv romantiche consigliate per la rappresentazione edificante degli umani sentimenti. E tuttavia gli intrighi, gli scandali e le passioni dell’Upper East Side sono stati una droga per gli adolescenti sul finire degli anni Duemila.

Chuck e Blair sono due figli del privilegio, la prova provata di tutto ciò che può andar male quando si ha ogni cosa e non si ha bisogno di nulla. Con loro si sprecano le massime trite e ritrite, come quella secondo cui i soldi non fanno la felicità. Nonostante ciò, trovano uno scopo, un senso di appartenenza uno nell’altra.

Si avvicinano e si allontanano, toccano il fondo per poi risalire, crescono e coronano il loro sogno. Non arriveremmo mai a paragonare la loro storia a quelle ritratte in altre serie tv romantiche, ma il legame tumultuoso e appassionato che li ha uniti è stato uno degli ingredienti più gustosi di un teen drama che in fin dei conti non ha mai ambito a essere più di questo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.