Google Stadia non resta a guardare, investimenti importanti in vista del futuro

La nuova piattaforma del colosso statunitense pronta a essere supportata in vista del futuro: scorrono fiumi di soldi!

2
CONDIVISIONI

Il mondo videoludico è ormai pronto ad abbracciare un vero e proprio cataclisma (positivo) di nome Google Stadia. La nuova piattaforma del colosso statunitense ha lanciato il proprio guanto di sfida ai big del settore già da una manciata di mesi, e ovviamente tanta è la curiosità di vedere cosa sarà in grado di portare sulla scena e quali saranno le effettive potenzialità dell’intero progetto. Un progetto che chiaramente non ha lasciato indifferenti Sony e Microsoft, che già nelle scorse settimane hanno fatto sapere di essere sinergicamente al lavoro proprio sul fronte del gaming in streaming (strizza? Ndr) probabilmente per contrastare un’ascesa, quella della nuova piattaforma di Google, che potrebbe essere in brevissimo tempo inarrestabile.

Una dimostrazione di potenza di Google Stadia la si è avuta proprio in queste ultime ore: come riportato da Gamefox, il colosso proprietario del progetto ha infatti reso noto di essere pronto a investire un bel po’ di grana per la creazione di un nuovo data center in Finlandia. Si parla di una cifra stimata di seicento milioni di euro (non proprio bruscolini, ndr) che permetterebbero di soddisfare una richiesta di servizi sempre maggiore e che indubbiamente avrà risvolti positivi anche per l’esordio sulla scena di Google Stadia.

Un’iniezione di liquidità che andrebbe a sommarsi agli ottocento milioni di euro già spesi proprio per la creazione di data center analoghi su suolo irlandese, belga e olandese, e che ovviamente non fa altro che sottolineare la volontà di Google di affermarsi come leader anche nell’ambito videoludico.

Resta ora da vedere quale sarà il supporto in arrivo sotto il profilo software, con numerosi produttori (facciamo giusto i nomi di Ubisoft e Bethesda) che hanno prestato la propria “spada” al servizio della causa di Google Stadia, con molti altri che probabilmente ne seguiranno l’esempio con annunci proprio in occasione della fiera losangeliana dedicata all’intrattenimento elettronico, l’E3 2019.

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.