Jovanotti all’Università Statale di Milano per un workshop sull’innovativo Jova Beach Party (video)

Le 6 università milanesi studiano l'evento Jova Beach Party, dal 6 luglio sulle migliori spiagge d'Italia.

1
CONDIVISIONI

Jovanotti all’Università Statale di Milano per un workshop sul Jova Beach Party a cura delle 6 università milanesi che hanno realizzato studi sulla sua innovativa tournée.

Nella mattinata di oggi, sono intervenuti 6 docenti appartenenti all’Università degli Studi Statale di Milano, allo Iulm, al Politecnico di Milano, all’Università Bicocca, all’Università Bocconi e all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Ogni docente si è occupato di approfondire un aspetto del Jova Beach Party, secondo la propria competenza in materia, tra marketing, branding e sostenibilità ambientale.

Questi gli argomenti trattati e i rispettivi docenti:
Prof. Andrea Borghini – Rumore di sale – Università degli Studi di Milano
Prof. Francesco Massara – Il marketing delle esperienze e il valore del brand Jovanotti – Iulm Università
Prof. Marco Taisch – Ingegneria della visione: la sfida nella sfida – Politecnico di Milano
Prof. Paolo Galli – Dialogo col mare – Università degli Studi di Milano-Bicocca
Prof. Valentina Perissinotto – Divertimento e responsabilità ambientale – Università Bocconi
Prof. Fausto Colombo – La matita della musica. Ridisegnare la spiaggia fra intrattenimento e rito – Università Cattolica del Sacro Cuore

Il Jova Beach Party è divertimento, è musica dal vivo, è condivisione. Ma è anche innovazione, economia e ambiente. Jovanotti ha a cuore ogni aspetto delle sue grandi feste e si è adoperato affinché i suoi party fossero giornate indimenticabili di divertimento, musica e condivisione per i suoi fan ma nel rispetto dell’ambiente ospitate: le migliori spiagge italiane.

Per realizzare i suoi obiettivi, sono state attivate alcune partnership. Come spiegato dallo stesso Lorenzo, prioritario era contenere il prezzo dei biglietti per renderlo accessibile a tutti ma i ricavi delle vendite non copriranno l’integrità delle spese da sostenere.
Con lui allora ci sarà Coop che realizzerà bottigliette d’acqua riciclabili al 100% per evitare l’utilizzo e la dispersione di plastica sulle spiagge. Jovanotti ha raccontato che la richiesta iniziale, ai Comuni, era quella di garantire acqua potabile in modo d realizzare (con Intesa San Paolo) borracce riutilizzabili. Purtroppo non è stato possibile ed è stato necessario pensare ad un’alternativa valida riciclabile al 100%.

I partner scelti per Jova Beach Party sono tutti nel nome della sostenibilità ambientale. Corona si occuperà della pulizia delle spiagge affinché l’ambiente sia il giorno successivo ancor più pulito del precedente; Peugeot presenterà una nuova auto 100% elettrica, Sammontana lancerà gelati bio con package interamente riciclabile, sostenitori che si occuperanno delle attività pratiche nel corso della giornata.

La guardia costiera inoltre garantirà la sicurezza nella balneazione. Al fianco di Jovanotti anche Radio Italia che ha messo a sua disponizione una radio disponibile nell’app ufficiale del Jova Beach Party.

Il video del workshop:

Le date:
6 luglio Lignano Sabbiadoro, Spiaggia Bell’Italia
10 luglio Rimini, Spiaggia di Rimini Terme
13 luglio Castel Volturno, Lido Fiore Flava Beach
16 luglio Ladispoli, Spiaggia di Torre Flavia – ANNULLATO – Biglietti validi per la nuova data in programma a Cerveteri
16 luglio Cerveteri, Lungomare dei Navigatori Etruschi
20 luglio Barletta, Lungomare Pietro Mennea
23 luglio Olbia, Banchina Isola Bianca Molo Bonaria
27 luglio Albenga, Spiaggia Fronte Isola
30 luglio Viareggio, Spiaggia Muraglione
3 agosto Lido Di Fermo, Lungomare Fermano
7 agosto Praia A Mare, Dino Beach Area
10 agosto Roccella Jonica, Area Natura Village
13 agosto Policoro,Spiaggia Torre Mozza – Marinagri – Aquarius
17 agosto Vasto, Area Eventi Lungomare
20 agosto Lido degli Estensi, Arenile – Porto Canale
24 agosto Marebbe (Bz) , Cima Plan de Corones
28 agosto Lignano Sabbiadoro, Spiaggia Bell’Italia
31 agosto Viareggio, Spiaggia Muraglione

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.