Ufficiale, Il Commissario Montalbano 2020 si farà: l’ultimo episodio del 18 febbraio stravince la serata

Dopo il boom di ascolti, la Rai non ha dubbi e conferma Il Commissario Montalbano 2020: ecco i primi dettagli sul nuovo ciclo di episodi.

143
CONDIVISIONI

La Rai non ha più dubbi: Il Commissario Montalbano 2020 si farà. La fiction con protagonista Luca Zingaretti non smette di annoiare il suo pubblico, che a gran voce ha richiesto una nuova stagione, adesso confermata. Lo annuncia Carlo Degli Espositi, produttore della Palomar (casa di produzione di Montalbano, appunto), che in un’intervista a TV Sorrisi e Canzoni è felice di accontentare gli spettatori di Rai1:

I prossimi due film li andremo a girare tra qualche mese, li stiamo già preparando”.

Queste le prime parole di Degli Espositi, che stando alle sue dichiarazioni, ne avrebbe già parlato con Zingaretti. Secondo Sorrisi, il produttore ha volutamente richiesto Il Commissario Montalbano 2020 alla luce degli ascolti registrati dopo il primo episodio della nuova stagione, “L’altro capo del filo”. Nonostante le polemiche emerse durante la messa in onda, Montalbano resta una delle serie di qualità più amate del nostro Paese. Un successo esteso anche in altri territori europei, dove il prodotto televisivo si è affermato con ascolti record (di nuovo).

E a proposito di ascolti, i numeri del secondo e ultimo episodio parlano chiaro: “Un diario del ’43” è stato visto da 10.150.000 spettatori, portando a casa il 43.3% di share. Con questo risultato, la serie chiude una stagione al top (ma non esente da critiche) e stravince la prima serata.

Il set de Il Commissario Montalbano 2020 aprirà solo a maggio, ma secondo prime indiscrezioni, gli episodi potrebbero andare in onda nella primavera del prossimo anno (e quindi non nel consueto palinsesto invernale di Rai1). Il materiale letterario a disposizione c’è; infatti Camilleri ha ancora diversi scritti a disposizione che potrebbero essere adattati sullo schermo, come “La rete di protezione”, “La calza della befana” “Il metodo Catalanotti” e poi c’è l’inedito “Ventiquattr’ore di ritardo”.

Non resta quindi che attendere nuovi dettagli, mentre mamma Rai può godere del continuo successo di Montalbano.

Lascia un commento: