Attualizzati i Samsung Galaxy S7 brand 3: XXU3ESA3 appena rilasciato

Non mollano mai i Samsung Galaxy S7 e S7 Edge brand 3 Italia, che ricevono anche l'aggiornamento XXU3ESA3

5
CONDIVISIONI

Finisce l’attesa per i possessori dei Samsung Galaxy S7 e S7 Edge 3 Italia, data la ricezione per entrambi i modelli dell’aggiornamento XXU3ESA3, con a bordo la patch di sicurezza di gennaio 2019. Non un upgrade particolarmente travolgente, ma comunque un importante passo in avanti sul fronte della protezione da rischi terzi, che ormai sono sempre più all’ordine del giorno.

Difficile aspettarsi miracoli dal pacchetto, più improntato sull’ottimizzazione generale che sull’appianamento di problemi particolari, quegli stessi che spesso danno del filo da torcere ai possessori. Siete troppo affezionati ai Samsung Galaxy S7 e S7 Edge 3 Italia per decidere di riporli in un cassetto? Lo capiamo bene, anche perché in fondo stiamo parlando ancora di due ottimi smartphone, che peccato solo di un qualche difettuccio (non si può pretendere la perfezione dopo quasi tre anni di utilizzo, anche se immaginiamo che chi avrà avuto una certa cura nell’impiegarlo quotidianamente, adesso si ritroverà ancora a che fare con un dispositivo fluido e scattante).

C’è poco da segnalare in merito all’aggiornamento XXU3ESA, che si occupa essenzialmente di portare la sicurezza di sistema ad un livello superiore per l’integrazione delle patch di sicurezza di gennaio 2019 (tenendo presente che da qualche ora a questa parte sono state messe a disposizione quelle di febbraio, anche se, per adesso, nell’ambito dei Galaxy S9 e S9 Plus no brand Italia).

Se i vostri Samsung Galaxy S7 e S7 Edge 3 Italia tendono a darvi qualche disturbo, provate ad effettuare un ripristino allo stato di fabbrica, avendo però cura di conservare prima una copia di backup (in caso contrario i dati salvati in memoria andrebbero irrimediabilmente persi, e non crediamo sia questo che vogliate). Analizzeremo l’andatura del pacchetto nei prossimi giorni, per provare a fornirvi un quadro della situazione un po’ più dettagliato. Se avete domande, utilizzate il box dei commenti sottostante.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.