App infette per selfie sul Play Store: l’ultimo pericolo corso

Scovate nel Play Store alcune app infette dedicate ai selfie: meglio prendere delle precauzioni

3
CONDIVISIONI

Che il Play Store spesso e volentieri pulluli di app infette lo sappiamo tutti ormai: questa volta il pericolo è arrivato dai programmi che afferiscono alla categoria ‘beauty camera’, che promettono miracoli nell’abbellimento dei volti dei fanatici dei selfie (chi non ne conosce almeno uno alzi la mano). La scoperta è stata fatta da Trend Micro, una nota compagnia taiwanese impegnata nella lotta contro la cyber-delinquenza.

Milioni di utenti ne hanno scaricate in via del tutto inconsapevole: le app infette erano state strutturate in maniera tale da inviare pubblicità, pop-up e link indirizzanti a siti pornografici, oltre che a pagine di phishing, che avrebbero potuto innescare in qualsiasi momento la sottoscrizione non richiesta a servizi a pagamento, sottraendo anche i dati sensibili allo sfortunato utente (comprese le foto della galleria). Si trattava di app infette piuttosto intelligenti, per questo in grado di aggirare le verifiche periodiche di sicurezza (venivano anche mostrate solo in uno shortcut della Home per restare nell’ombra, ed evitare di poter essere disinstallate dagli utenti). Per tanto tempo chiunque nel Play Store ha provveduto a scaricarle, senza avere la minima idea del pericolo che stava correndo.

Google, una volta appresa la notizia, le ha subito rimosse, ma fa comunque specie apprendere che sono stati milioni gli utenti ad averle scaricate (prevalentemente da parte del pubblico indiano, anche se questo non significa che non ne sia stato effettuato il download anche in Europa). Ci serva da lezione per le prossime installazioni, anche se di provenienza certificata come nel caso del Play Store (non è il primo caso di app infette scovate all’interno del marketplace ufficiale): guardate bene alla reputazione degli sviluppatori quando installate nuove applicazioni, ed anche alle recensioni degli utenti, che pure sono importanti ai fini di una buona valutazione. Se avete dubbi, provate a confrontarvi con noi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.