Stop totale alle inutili catene WhatsApp: probabili tempi di rilascio per l’aggiornamento

Ormai certo un rilascio che potrebbe fare la differenza per il pubblico, secondo le ultime notizie trapelate

Ci sono grossi sviluppi in cantiere con WhatsApp, considerando il fatto che il 2019 dovrebbe essere caratterizzato da importanti aggiornamenti sia per gli utenti Android, sia per chi si ritrova con un iPhone. In queste settimane ci si è concentrati molto sulla questione stickers, come avrete notato anche attraverso un nostro recente articolo, per non parlare della volontà di introdurre il riconoscimento facciale e quello delle impronte per migliorare gli standard di privacy legati ad un’applicazione così popolare. Tuttavia, bisogna analizzare anche un altro passo in avanti ormai prossimo all’inclusione.

Nello specifico, secondo le ultime notizie trapelate anche su Reuters, pare essere in dirittura d’arrivo un nuovo aggiornamento con cui sarà possibile inoltrare su WhatsApp lo stesso messaggio ad un massimo di cinque contatti. In questo modo si darà un duro colpo a tutti coloro che sono soliti alimentare bufale e catene, rendendo tutto sommato migliore il modo in cui siamo abituati ad utilizzare la nota app di messaggistica come si potrà facilmente immaginare.

A differenza di quanto riportato a proposito di altri upgrade in programma con la nota app, è probabile che l’aggiornamento WhatsApp di cui vi sto parlando possa giungere sul mercato già tra fine gennaio ed inizio febbraio, trattandosi di un intervento tutto sommato non così complesso. Ricapitolando, per inoltrare una catena a 40 persone, il mittente dovrebbe ripetere l’operazione addirittura otto volte. E questo dovrebbe essere già di suo un bel disincentivo.

Attenzione dunque ai prossimi aggiornamenti di WhatsApp dedicati ai modelli Android ed iPhone, con cui siamo destinati a fare importanti passi in avanti nel modo in cui siamo abituati ad utilizzare l’applicazione. Fateci sapere che ne pensate dopo le ultime notizie trapelate, in attesa di toccare con mano un upgrade davvero atteso qui in Italia.

Lascia un commento: