Nuova sbirciatina allo smartphone pieghevole Samsung al CES 2019: la volta buona?

Ancora un'anteprima per pochi del device rivoluzionario? Il lancio non dovrebbe tardare

15
CONDIVISIONI

Lo smartphone pieghevole Samsung è di scena al CES 2019, non certo in un evento pubblico ma piuttosto in qualche meeting privato o comunque destinato a pochi eletti, in una sorta di anteprima della tecnologia che verrà, pensata per partner, produttori di cover e accessori e pochi altri. La notizia giunge dalla fonte asiatica TheInvestor: il device rivoluzionario sarebbe già stato mostrato, lasciando senza parole non pochi spettatori hi-tech: pochi dettagli sono trapelati in merito all’aspetto o qualche specifica hardware del telefono ma vediamo di riportarli tutti, per non lasciare a bocca asciutta i nostri lettori.

Proprio la fonte asiatica parla di testimonianze relative ad uno smartphone pieghevole Samsung ancora sotto forma di prototipo e non di modello definitivo. Questo si piegherebbe nel senso orizzontale, come mostrato anche a novembre durante la conferenza annuale degli sviluppatori e una volta aperto lascerebbe visibile il segno della “cerniera” che lo caratterizza al centro. Un dettaglio non di poco conto ma che dovrebbe essere mitigato o completamente eliminato nella variante finale.

Sempre secondo quanto trapelato da alcuni testimoni del mini-evento al CES 2019, lo smartphone pieghevole Samsung sarebbe nella sua fase di ottimizzazione finale, anche per quanto riguarda le performance del suo processore dedicato. Peccato che non siano giunte altre informazioni sulla scheda tecnica del dispositivo, almeno rilevanti rispetto al passato. Il telefono in ogni caso, come pure riportato, dovrebbe essere ben costoso (circa 2500 dollari) ed essere prodotto in un numero di esemplari limitato ad 1 milione di unità.

Non è la prima volta che si parla di smartphone pieghevole Samsung presentato a porte chiuse in convegni e manifestazioni del calibro del CES 2019. Per quest’anno, la vicinanza al lancio reale del dispositivo è fomentata di certo dal passo in avanti compiuto dalla conferenza sviluppatori di novembre già menzionata, in cui è stato chiarito anche come la nuova interfaccia software proprietaria sarà pensata proprio per il dispositivo pieghevole. Insomma dovrebbe essere davvero la volta buona, senza ulteriori ritardi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.