La Compagnia del Cigno al via su Rai1 il 7 gennaio con la firma di Ivan Cotroneo: si pensa già alla seconda stagione?

Il volto dei giovani cambia quando c'è un interesse così grande come la musica, tutto quello che ci gira intorno lo racconta Ivan Cotroneo ne La Compagnia del Cigno

10
CONDIVISIONI

Inizia ufficialmente oggi il conto alla rovescia in attesa della messa in onda de La Compagnia del Cigno. La nuova fiction di Ivan Cotroneo andrà in onda proprio al lunedì, dalla prossima settimana, il 7 gennaio, occupando il posto che, fino a questo momento, è stato impegnato con i crime di Rai1 ovvero I Bastardi di Pizzofalcone 2 e Nero a metà.

Ottimi ascolti al lunedì sera e la voglia di fare sempre meglio visto che La Compagnia del Cigno porta la firma di Ivan Cotroneo e regalerà al pubblico un cast corale di tutto rispetto sia parlando della sezione “giovani”, i veri protagonisti, che di quella senior, con Alessio Boni in prima linea. Con la nuova fiction Rai diremo addio ai giovani disinteressati e senza stimoli visto che proprio loro terranno incollati allo schermo il pubblico raccontando le loro storie e i loro legami ma tutto alla luce di una lettura nuova, quella degli spartiti della loro amata musica.

La serie è stata girata al Conservatorio Verdi di Milano ed è composta da un totale di 12 episodi divisi in sei puntate. A capo della “banda” ci saranno Alessio Boni e Anna Valle nei panni di Luca Maroni, direttore d’orchestra e maestro di musica, e sua moglie. Al loro fianco ci saranno i 7 giovani protagonisti de La Compagnia del Cigno, molti di loro volti noti delle fiction Rai, ovvero: Leonardo Mazzarotto, Ario Sgroi, Francesco Tozzi, Hildegard De Stefano, Chiara Pia Aurora, Emanuela Misuraca e Fotinì Peluso.

La Rai punta molto sulla serie nuova, fresca e, sicuramente interessante visto che raccoglie le vite dei suoi protagonisti e le intreccia insieme con tutto quello che questo significa. A questo possiamo aggiungere il fatto che ci sia davvero troppa carne al fuoco per una sola stagione, si pensa già ad un seguito? Solo gli ascolti daranno il via alla grande macchina della produzione di nuovi episodi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.