Criticatissimo il selfie di Salvini ai funerali di Genova: la risposta del ministro

Sta facendo molto discutere il selfie di Salvini ai funerali di Genova: il ministro dell'Interno risponde così

140
CONDIVISIONI

Il selfie di Matteo Salvini ai funerali di Genova è verità, e non corrisponde ad una bufala, come alcuni hanno pensato. Il ministro dell’Interno si è presentato alla Fiera del capoluogo ligure insieme ad alcuni altri rappresentati del governo, tra cui lo stesso Di Maio. All’uscita dal padiglione B al termine dei funerali, il vicepresidente del Consiglio è stato accolto tra applausi e strette di mano. Una ragazza gli si avvicina e gli chiede di scattare un selfie con lei: per nulla divertito, ma con molto garbo, il ministro ha acconsentito per accontentare la giovane, senza mai accennare nemmeno ad un abbozzo di sorriso.

Il selfie che ritrae Matteo Salvini ai funerali di Genova ha fatto subito il giro del web, a partire dal rapper e cantautore italiano Francesco Di Gesù. Ci ha pensato Alessia Morani a rincarare la dose, alludendo ad un chiaro tentativo di propaganda da parte del leghista, e perfino di auto-celebrazione, di superamento del limite della decenza in un momento storico così sofferto e particolare come quello che stiamo vivendo in questo stralcio di agosto.

Non sono mancati gli indignati (sarebbe stato strano il contrario), così come quelli che hanno difeso il ministro a spada tratta, ricordando alla dem i fischi con cui è stato accolto il PD e gli applausi che sono invece stati riservati a Matteo Salvini, al di là del selfie (un gesto che può dare espressione ad una pluralità di sfumature semantiche, e non per forza essere interpretato come una mancanza di rispetto nei confronti delle famiglie delle vittime coinvolte nella tragedia).

Nel frattempo è arrivata puntuale anche la risposta del ministro, che, dal Caffé della Versiliana, ha replicato così ai suoi detrattori:

“C’è un rapper cretino che fa polemica perché dice che con alcune persone ho fatto una foto quando ero a Genova. È l’estate, questa, in cui l’opposizione la fanno i rapper ed i cantanti. Sono orgoglioso di tutti gli abbracci che ho ricevuto anche oggi a Genova ed a questi poveretti non rispondo neanche”.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.