Che fine ha fatto l’aggiornamento Oreo per Samsung Galaxy S8: tempi e motivi per aspettarlo

Come stanno le cose per il popolarissimo top di gamma Android? Proviamo ad analizzare le notizie in nostro possesso

3
CONDIVISIONI

Stiamo per vivere settimane intensissime per quanto riguarda uno smartphone molto amato qui in Italia, vale a dire il cosiddetto Samsung Galaxy S8. Tantissimi utenti sono alla ricerca di informazioni relative all’uscita dell’aggiornamento del sistema operativo Android Oreo, a maggior ragione dopo il segnale giunto direttamente dal produttore non molto tempo fa. Considerando la chiusura del programma beta, in tanti avevano ipotizzato una distribuzione istantanea del pacchetto software, ma evidentemente occorre attendere ancora un pochino.

Quanto tempo manca alla piena distribuzione dell’aggiornamento in questione? Fino a comunicazioni di diversa natura, ad oggi resta valida l’ipotesi del rollout entro la fine di gennaio. Arrivati a questo punto, è probabile che ogni discorso venga rimandato alla prossima settimana, anche se difficilmente l’Italia sarà tra i primi Paesi a fare questo step. La storia recente di Samsung a tal proposito parla chiaro, ma come sempre non possiamo escludere sorprese.

Per quale motivo c’è grande attesa attorno ad Android Oreo per Samsung Galaxy S8? In primo luogo, l’aggiornamento andrà a risolvere una serie di problemi con cui assisteremo al miglioramento delle prestazioni, ma anche ad un’autonomia più significativa. Gottabemobile, poi, ci parla di una nuova tastiera completamente rivisitata, con cui potremo toccare con mano anche nuove emoji. Ci saranno poi app fino ad oggi esclusive per il Samsung Galaxy Note 8, come quella denominata App Permission Monitor.

Ci saranno poi grosse migliorie anche per Samsung Cloud, come la possibilità di personalizzare il proprio backup e visualizzare la dimensione del materiale contenuto per gestire al meglio le operazioni. Infine, il Samsung Galaxy S8 vedrà valorizzato il display Edge, con nuovi effetti luce e l’introduzione di nuovi caratteri. Insomma, ci sono davvero tanti motivi per attendere con impazienza l’aggiornamento Oreo. Non trovate anche voi? Se avete testato la beta, condividete pure le vostre sensazioni.

Lascia un commento: