Problemi per Star Wars Battlefront 2, torna l’odiato glitch del “collo lungo”

13
CONDIVISIONI

Torna, torna sempre questo glitch, anche nella beta multiplayer di Star Wars Battlefront 2, uno dei titoli più attesi dalla comunità videoludica, soprattutto online, ma anche dai semplici appassionati della saga perché racconta una storia mai vista. Stiamo parlando dell’infame glitch del “collo lungo”, che non fa smettere di ridere i giocatori, già visto in vecchi titoli targati DICE come Battlefield 3 e Battlefield 4, con tanto di meme annessi. Questo è proprio uno dei glitch che genera più ilarità nei giocatori.

Per quelli che non conoscono il glitch del collo lungo, è apparso per la prima volta nella beta di Battlefield 3. Non è chiaro come avvenga tutto ciò, ma il risultato sembra essere uscito da Terminator 2 di James Cameron. Ma il collo lungo (o anche “stretched soldier” come lo chiamano gli americani) è divertente da guardare, in Battlefield 4 quando è accaduto i giocatori potevano uccidere gli avversari con più facilità. Questo perché se hai il collo lungo…esci allo scoperto, davvero.

Divertente no? Sì, fino a un certo punto, fino a quando in una partita multiplayer online non ti sparano in testa da dietro una copertura. Ora è tornato in Star Wars Battlefront 2 questa settimana e i giocatori l’hanno incontrato d nuovo. Va bene anche che questi glitch sanno accadendo nella beta, che vengono fatte proprio per questo, ma è strano come esattamente lo stesso glitch accada per molti giochi DICE, ci deve esserci un problema di fondo.

Soprattutto per il Frostbite Engine, dovrebbe essere stato rimosso molto tempo fa, invece non è così: alcuni addirittura pensano che DICE l’abbia mantenuto sotto forma di divertente easter egg, ma noi ci crediamo davvero poco. La beta di Star Wars Battlefront 2 continuerà ancora per poco e la ricezione del gioco sembra essere decisamente positiva. Il titolo uscirà il 17 novembre 2017 per PC, PS4 e Xbox One, speriamo senza glitch.

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.