Claudio Santamaria a Giffoni 2016 si improvvisa Cugino di Campagna e canta Anima Mia Reloaded (video)

Abbiamo incontrato a Giffoni 2016 l'attore Claudio Santamaria: ecco cosa ha raccontato, o cantato, in esclusiva ai microfoni di OM - OptiMagazine

7
CONDIVISIONI

A fare da padrone del cinema italiano a Giffoni 2016 è stato senza dubbio Lo chiamavano Jeeg Robot, pellicola del 2016 di Gabrielle Mainetti, che abbiamo intervistato per voi, lodata dalla stampa internazionale e pluripremiata agli ultimi David di Donatello.

Protagonista del film è Enzo Ceccotti, interpretato da Claudio Santamaria: proprio l’attore romano, presente a Giffoni 2016 sabato 23 luglio, ha parlato in esclusiva con i microfoni di OM – OptiMagazine.

Classe 1974, Claudio Santamaria fa il suo debutto sul grande schermo nel film di Leonardo Pieraccioni del 1997 Fuochi d’artificio, e recita in produzioni ormai considerate cult del cinema italiano come L’ultimo bacio di Gabriele Muccino e Romanzo criminale di Michele Placido, apparendo nel 2006 nel ventunesimo capitolo della saga dedicata a James Bond Casino Royale. Lo chiamavano Jeeg Robot è il suo ultimo film, per il quale è stato finalmente premiato con il David di Donatello al Miglior attore protagonista alla terza nomination. La tv gli ha recentemente permesso di mostrarsi in una veste più leggera e scanzonata con È arrivata la felicità, fiction andata in onda lo scorso anno su Rai1.

Non solo cinema nella vita di Claudio Santamaria: l’attore è personalmente sceso in campo per sostenere la candidatura di Virginia Raggi a sindaco di Roma, la sua città, e dunque per appoggiare pubblicamente il Movimento 5 Stelle.

A Giffoni 2016 Claudio Santamaria è tornato bambino con i nostri Simons, che hanno svelato il lato serial addicted dell’attore: “Quando ero giovane guardavo Arnold, La famiglia Bradford su Rete4: non c’era Internet, quello c’era” ha svelato Santamaria, aggiungendo che “Guardavo pure Love Boat e Star Trek, e da piccolo una serie che mi ha mandato davvero fuori di testa e mi ha dato il gusto per lo sci-fi: Ai confini della realtà, quella in bianco e nero degli anni ’50“.

I Simons hanno poi sollecitato anche il lato da cantante di Santamaria, con il quale hanno intonato qualcosa di un genere ben diverso dalla colonna sonora di Lo chiamavano Jeeg Robot: Anima Mia dei Cugini di Campagna, ma in una versione personalizzata col cognome dell’attore.

Parlando invece di social, perché Claudio Santamaria non è su piattaforme per incontri come Tinder, o su Meetic? “E come faccio?” scherza l’attore, “Pensa se metto la foto mia e uno dice ‘Seh vabbé, figurati se è lui’“, il tutto seguito dall’imperdibile “selfie da rimorchio” con i nostri Simons.

Claudio Santamaria tornerà presto in televisione con la seconda stagione di È arrivata la felicità, le cui riprese inizieranno nel corso del prossimo settembre.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.