Tony DiNozzo lascia NCIS 13 da papà: video dall’ultimo episodio drammatico ma romantico

I video dell'addio a Tony DiNozzo in NCIS, l'ultimo episodio di Michael Weatherly dopo 13 stagioni nel procedural CBS

99
CONDIVISIONI

Potreste non essere in grado di andare al lavoro il giorno successivo” aveva detto Michael Weatherly alla vigilia del finale di stagione di NCIS: il motivo è semplice, l’addio al personaggio di Tony DiNozzo dopo 13 anni ed altrettante stagioni del procedural di CBS.

La sua dipartita è stata drammatica e romantica al tempo stesso. Drammatica perché legata alla morte di Ziva (Cote de Pablo), che si scopre essere rimasta vittima di un bombardamento Israele. Uccisa da un missile nel sonno, l’amore della vita di DiNozzo esce di scena così, in un agguato vile che scatena la rabbia dei suoi ex colleghi, e quella di DiNozzo in particolare, innescando una caccia all’uomo che coinvolge FBI e Interpol per trovare il responsabile.

La volontà di vendicare Ziva, che era come una figlia per Gibbs e una sorella per McGee e Abby, spinge tutti a dare il massimo nella ricerca di Trent Kort. Ma la vera sorpresa arriva con la scoperta che c’è un superstite dell’attacco in cui è morta Ziva: si tratta di Tali, la figlia di DiNozzo. Quando Ziva ha detto addio a Tony due anni fa, era incinta della sua bambina: ora Tali è l’unica sopravvissuta del bombardamento e ha bisogno di suo padre.

All’iniziale amarezza per la scelta di Ziva di non dirgli della gravidanza (“Se non era sicura della mia reazione, non mi conosceva per niente“), DiNozzo sostituirà presto la felicità di sapere che Tali lo riconosce come suo padre, perché Ziva le ha parlato di lui. Ed è questo ciò che porta Tony a decidere di lasciare la squadra, la necessità dedicarsi a qualcosa di molto più importante: diventare un buon padre.

Come sempre, quando si tratta di scrivere un finale di stagione importante, vita e morte si incrociano. Se da un lato quella degli autori è una scelta triste, non solo perché non c’è alcuna reunion “Tiva” (l’attrice aveva già annunciato che non sarebbe tornata sul set per il finale), ma anche perché non si lascia alcuno spiraglio per un lieto fine per la coppia, dall’altro il cerchio si chiude con un DiNozzo alle prese con una nuova vita grazie alla paternità, pur nella malinconia dei flashback con cui ricorda Ziva.

La bella scena finale in cui DiNozzo spiega perché lascia l’NCIS e dice addio a Gibbs è la dimostrazione di quanto questo personaggio sia cresciuto nel corso della serie: “Sono tutto per quella bambina adesso e non sono mai stato tutto per nessuno, prima d’ora“. Nel finale Tony fa un’ultima tappa in ufficio per dire addio ai suoi, si lascia consolare da Abby che gli ricorda quanto Ziva lo amasse, augura a Bishop ogni bene e dice a McGee che ora è lui “l’agente molto speciale“. Si chiude così l’epopea di DiNozzo in NCSI, con l’ultimo episodio che andrà in onda nei prossimi mesi su Rai2, mentre Michael Weatherly si prepara a debuttare in una nuova serie CBS.

Commenti (1):
Maria vienna

Mi dispiace molto che DINOZZO ha lasciato NCIS. Li seguo dalla prima puntata, anni or sono, perché non ritorna in scena pur essendo un buo padre.oppure sono altri i problemi….. Di disaccordi? 🤔🤔Mah … Ciao a tutti

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.