Groucho Marx – Rob Zombie presto al lavoro su un suo biopic

Un’inedita accoppiata che ha spiazzato i fan di uno e dell’altro: effettivamente un regista cult dell’horror, nonché musicista metal sembrerebbe avere poco a che fare con il mitico comico. Ma in realtà il collegamento con Groucho Marx c’è ed è quello fondamentalmente imprescindibile per gettare le premesse di un buon biopic curato da Rob zombie: la passione, come spesso accade, è il giusto collante per tenere insieme un progetto apparentemente impensabile

1
CONDIVISIONI

Dall’horror al comico, o comunque al biopic. Il passaggio è sicuramente radicale e, in quanto tale, merita sicuramente attenzione. Quanto meno desta curiosità. Forse perché in questo caso stiamo parlando di Rob Zombie e Groucho Marx, un’accoppiata che definire inusuale forse non rende l’idea. Dei due più probabile che qualcuno non conosca bene (o per nulla) Rob zombie: è un musicista, fondatore e cantante compositore del gruppo alternative metal White Zombie. Per i non addentrati al settore, un genere rock temibilmente duro nelle sonorità, ma anche nel look.

Rob Zombie dopo lo scioglimento del succitato gruppo ha continuato con la musica, ma si è poi cimentato anche con la regia di alcune pellicole: tutte horror. Coerentemente con il suo genere musicale, per farla breve. E infatti qui si inserisce il clamore per il suo prossimo progetto: non tutti ne erano a conoscenza ma, lo stesso regista musicista ha una passione innata per il celebre e storico Groucho Marx. E l’idea folgorante di girarne un biopic, pare gli sia stata ispirata sull’onda dell’entusiasmo dopo la lettura del libro di Steve Stoliar, intitolato “Raised Eyebrows: My Years Inside Groucho’s House”. Un testo per l’appunto biografico in cui l’autore, essendo stato segretario personale nonché archivista di Groucho, ripercorre gli ultimi anni dell’iconico artista, riempiendo le pagine di ricordi e aneddoti riguardante il celebre trio comico dei fratelli Marx, George Burns, Mae West, Jack Lemmon, Bob Hope e altri ancora.

Comunque i fan accaniti di Rob zombie e del suo genere cinematografico non hanno nulla da temere: il regista non ha certo tradito il suo primo amore. I suoi progetti futuri prevedono infatti un’annunciata serie tv sul celebre assassino Charlie Manson e l’imminente uscita dell’annunciato film horror 31. Di quest’ultimo potete visionare, a seguire, il poster. Un clown. “Particolare”. Sicuramente ha poco di comico.

31robzombie

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.