Il quinto potere non lo salva neanche Cumberbatch!

Il quinto potere

Il quinto potere

Nonostante la presenza di uno degli attori più hot del momento a Hollywood, Benedict Cumberbatch, Il quinto potere (titolo originale The Fifth Estate) è stato un fiasco.

Non è ancora finito l’anno 2013 ma Forbes, una delle più prestigiose riviste statunitense, ha già stilato l’ufficiale Flop List.

Indovinate quale film si è aggiudicato il primo posto? Esatto, Il quinto potere.

Sulla carta sembrava promettere bene con Cumberbatch nel ruolo di Julian Assange per raccontare la storia di Wikileaks e il diffondersi di un nuovo tipo di libertà di informazione, e Bill Condon (premio Oscar per la sceneggiatura di Gods and Monsters – Demoni e Dei) alla regia, ma i numeri sono i numeri e quelli ottenuti dalla pellicola sono stati oltremodo deludenti.

Per la realizzazione de Il quinto potere, uscito qui in Italia alla fine di ottobre, sono stati spesi 28 milioni di dollari, ma l’incasso è stato di soli 6 e quindi il ritorno è stato un misero e deludente 21%.

Al secondo posto della classifica di Forbes c’è il film d’azione Bullet to the Head con Sylvester Stallone e al terzo troviamo il thriller con Harrison Ford Paranoia.

A quanto pare, neanche i grandi nomi riescono a fare la differenza quando manca la sostanza… per fortuna!!!

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.