La folle serata di Bob Sinclar a Gallipoli, puro assembramento senza mascherine né distanziamento

L'evento era stato autorizzato dalla Prefettura di Lecce

1
CONDIVISIONI

Le immagini della serata di Bob Sinclar a Gallipoli raggiungono il web dall’account Instagram dello stesso dj.

Fa ballare una folla di oltre 2.000 persone in Salento, senza mascherina né distanziamento sociale.

Le stories Instagram di Bob Sinclar mostrano ciò che è successo nel corso della serata che ha tenuto il 30 luglio alla Praja di Gallipoli. Bob Sinclar è stato il protagonista di un evento in musica e ha fatto scatenare 2.000 persone circa, tanti sono stati i biglietti venduti dagli organizzatori.

Peccato che qualcosa poi sia andato storto. Il risultato è stato un assembramento degno di tale nome: 2.000 ragazzi che ballano senza mascherine e non rispettando le distanze di sicurezza imposte dalle vigenti disposizioni governative per prevenire la diffusione del Coronavirus.

Il dj francese ha suonato per Gallipoli in una serata estiva completamente fuori luogo ai tempi del Covid-19, che sarebbe stata da evitare ma del resto c’era l’ok delle autorità. La serata era quindi autorizzata e conferme alle normative in vigore ma qualcosa non è svolto – evidentemente – secondo i piani.

Il locale che ha organizzato l’evento è ormai nell’occhio del ciclone. A carico dei gestori anche un esposto della prefettura di Lecce. In Puglia non è la prima volta: da giorni ormai non si parla d’altro e il web viene inondato da immagini delle serate organizzate dalle discoteche di Gallipoli.

Le serate musicali però continuano senza alcuno stop ufficiale ma ricordiamo che in Puglia l’obbligo di mascherina non sussiste e i locali del posto si sono prontamente adeguati alle misure di sicurezza anti Covid limitando gli ingressi e monitorando gli accessi. Peccato che poi venga meno il buon senso di chi vi partecipa nel rispettare le basilari misure di sicurezza relative al distanziamento sociale che prevede un metro di spazio tra gli uni e gli altri.

L’evento era stato preventivamente autorizzato dalla Prefettura di Lecce in seguito alla valutazione dell’effettiva fattibilità dello stesso, su richiesta degli organizzatori.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.