Sorteggi Champions. Atalanta favorita. Juve sarà durissima. Tremenda, non impossibile per Napoli

L'urna Champions sorride all'Atalanta. Dopo il confronto con il PSG si apre un'autostrada per la finale di Lisbona. La Juve soffrirà contro il Lione. Tutte le big d'Europa sul cammino del Napoli che però vuole la Coppa

198
CONDIVISIONI
Alla conquista della Champions

Campions con sorriso per l’Atalanta. Un’autostrada verso la finale di Lisbona è stata spalancata nell’urna Champions a favore della sorprendente formazione orobica.

Dopo aver superato l’ostacolo Valencia, l’Atalanta ha già conquistato il diritto a giocare il quarto di finale Champions contro il PSG. La formazione parigina è ferma dal mese di marzo a seguito delle decisione transalpina di chiudere in anticipo la Ligue 1 assegnando il titolo ai parigini. Una decisione avventata che potrebbe complicare il cammino Champions di Mbappè e compagni i quali hanno già dovuto salutare Cavani giunto al termine del contratto.

Qualora superassero l’ostacolo francese a separare la truppa di Gasperini dalla finalissima Champions resterebbero soltanto Atletico Madrid o Lipsia di certo alla portate nerazzurra.

La Juventus si prepara al match di ritorno contro il Lione vittorioso 1 a 0 all’andata. La Champions è, come accade da molti anni, il banco di prova dell’annata bianconera. La più che probabile vittoria del nono scudetto consecutivo serve a poco o nulla a mister Sarri ed alla sua truppa. Contro i francesi, nonostante il punteggio spinoso, è vietato sbagliare. Altrimenti sarebbero guai seri in casa bianconera.

Ancora una volta il sorteggio Champions non appare propizio al Napoli. Gli uomini di Gattuso devono contendere, dopo l’uno ad uno dell’andata, al Barcellona il passaggio del turno in Catalogna. Una missione quasi impossibile. Superato l’ostacolo per giungere in finale Champions, magari contro l’Atalanta , gli azzurri devono superare squadre nobilissime come Bayern, Chelsea, Juventus, Real,City.

Tra le italiane dunque proprio l’Atalanta ha la chance migliori , seguita dalla Juventus e dal Napoli. Ma la formula Champions 2020 con gara secca ad eliminazione diretta potrebbe scombussolare le gerarchie. Saranno decisivi la condizione fisica e mentale, gli episodi, la sequenza del calendario, gli infortuni e le squalifiche.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.