Spopola Madai Mobile 5G sui social ma è solo una bufala e una provocazione

Il vettore non esiste ma intanto le proteste social sono copiose e accese

5
CONDIVISIONI

Nelle ultime ore si è creato un grande scalpore introno ad un presunto nuovo operatore Madai Mobile 5G, specializzato appunto in servizi di connessione di rete in 5G. Qualcuno ha dato peso all’entrata di scena di un nuovo vettore con questo nome appunto ma ci troviamo al cospetto di un fake o una bufala come dir si voglia che ha scatenato le proteste di molti cittadini italiani proprio contrari al 5G.

Per provocazione più di qualcuno ha fatto in modo che un finto contratto con i riferimenti proprio al presunto operatore Madai Mobile 5G diventasse virale con l’accompagnamento di un testo in cui un finto nuovo cliente racconta la sua esperienza. Una persona avrebbe appunto sottoscritto un accordo per ricevere quanto prima una SIM 5G ma contemporaneamente avrebbe firmato anche un’autorizzazione per far installare un’antenna 5G proprio sulla sua casa. Al tutto si accompagnerebbe ancora una liberatoria per sollevare da ogni responsabilità il vettore dai rischi per la salute provenienti proprio dal nuovo impianto posto sul tetto di casa. Ogni elemento della vicenda narrata in particolar modo su Facebook dovrebbe sembrare a tutti surreale e falsa. Peccato che più di qualcuno, al contrario, ha scelto di credere all’episodio e anzi prenderlo a cuore, sfogando tutta le proprie rimostranze, come pure riportato sul sito Analfabetifunzionali.it

Le proteste accanite contro il 5G che hanno dato sfogo anche in assurdi episodi di vandalismo hanno trovato libero sfogo, in queste ore. anche nel racconto del finto operatore Madai Mobile 5G. Già il nome del vettore in se avrebbe dovuto far riflettere sulla veridicità del contratto e del racconto assurdo sull’installazione dell’antenna sul tetto di casa, ma l’indignazione ha prevalso senza che entrasse in funzione un minimo di ragionamento. Episodi simili potrebbero ripetersi e c’è da scommetterci, sarebbero presi in considerazione allo stesso modo.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.