La Lega vota contro gli Eurobond: non è una bufala

La Lega vota contro gli Eurobond: la notizia è stata certificata, non si tratta di una bufala

11
CONDIVISIONI

La Lega vota contro gli Eurobond: non è una bufala, ma quel che è realmente accaduto. Come riportato da più testate giornalistiche di fama nazionale, oltre che da ‘bufale.net‘, il partito del Carroccio, insieme a Forza Italia, si è espresso contrario al provvedimento. Il verdetto proveniente dal Parlamento Europeo non lascia spazio ad altre interpretazioni: favorevoli, invece, M5S, PD e Fratelli d’Italia. Se vi stavate chiedendo se la questione relativa alla Lega vota contro gli Eurobond fosse una bufala, adesso avete avuto la vostra risposta (non lo è, si tratta di una notizia certificata).

Marco Zanni, presidente gruppo Identità e Democrazia, e Marco Campomenosi, capo delegazione della Lega al Parlamento europeo, non hanno avuto dubbi a riguardo. I rappresentanti della Lega si sarebbero espressi sfavorevolmente rispetto al provvedimento, sostenendo che Eurobond significa eurotasse, fare rinuncia alla sovranità fiscale, dare le chiavi di casa propria a Germania e Troika in maniera praticamente volontaria. Il voto favorevole, come sopra vi dicevamo, è arrivato dal Movimento 5 Stelle, dal Partito Democratico e dai Fratelli d’Italia: le scelte di Salvini e Meloni sono state, dunque, diverse per quel che riguarda questo frangente. La presente circostanza ha conosciuto i seguenti accadimenti: la Lega vota contro gli Eurobond insieme a Forza Italia.

La Lega vota contro gli Eurobond, questa è la realtà che si è concretizzata al Parlamento Europeo: alcuni potrebbero ancora pensare si tratti di una bufala inventata per creare scompiglio in una situazione, di per sé, già molto delicata, però, almeno in quest’occasione, è stata trasmessa una notizia reale e concreta relativa ad un fatto che si è effettivamente verificato. Di dubbi in merito non dovrebbero più essercene, ma restiamo a disposizione nel caso in cui vogliate farci qualche domanda avvalendovi del box dei commenti in basso.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.