Aspettando The Last of Us Part 2, Neil Druckmann al lavoro per accelerare i tempi

Non è da escludere che il gioco possa anticipare i tempi, ovviando alla posticipazione a data da destinarsi occorsa negli ultimi giorni

Il rinvio di The Last of Us Part 2 ha rappresentato indubbiamente un colpo al cuore per i fan del primo capitolo. Tanta era infatti l’attesa che gravitava intorno al nuovo episodio della serie di Naughty Dog. Aspettative più che giustificate, dopo un capostipite scoppiettante sotto numerosi punti di vista, e che lasciava presagire grandi cose.

Le grandi cose ci saranno, ma non nel mese di maggio. Purtroppo la decisione del team di sviluppo e del publisher è stata presa, e difficilmente ci sarà un dietrofront. L’annullamento dei preorder digitali spegne anche uno degli ultimi barlumi di speranza che si erano accesi negli ultimi giorni. Quello di poter vedere il titolo in vendita almeno nel suo formato non fisico, ovviando così ai problemi di logistica dell’edizione retail.

Non ha convinto i vertici della compagnia questa possibilità, dal momento che avrebbe creato caos e avrebbe spaccato la community. Oltre a rischiare di rovinare l’esperienza ludica con gli spoiler che immancabilmente avrebbero invaso la rete.

Offerta
The Last of Us 2 - Playstation 4
  • Uno dei franchise più famosi ed amati del mondo PlayStation con...
  • Sistema di gameplay rivoluzionato che rende ogni sfida, ogni scontro...

The Last of Us Part 2, arriverà il prima possibile

In assenza di una data di riferimento precisa e certa, The Last of Us Part 2 è per ora rinviato a data da destinarsi. Non se la stanno di certo prendendo comoda i ragazzi di Naughty Dog, che continuano imperterriti nel loro lavoro.

E nelle ultime ore è intervenuto il vice presidente della compagnia, Neil Druckmann, che attraverso il suo canale Twitter ha rimbalzato un video fan-made dedicato al gioco. Il tutto corredato da un messaggio che lascia ben sperare in vista del futuro.

Il gioco arriverà “prima possibile”, come affermato da Druckmann. Lo studio è infatti attualmente al lavoro con Sony, per stringere quanto più possibile i tempi del ritardo sulla tabella di marcia. Non è da escludere dunque che The Last of Us Part 2 possa vedere ufficialmente la luce già nel corso dell’estate, magari a giugno inoltrato o agli albori di luglio.

Sarà sicuramente un’estate particolare quella che andremo a vivere: perché non farlo dunque in compagnia di Naughty Dog?

Fonte

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.