Dati privati in bella mostra con NT Mobile tramite una falla dell’Area Clienti

Scoperta, e poi corretta, una falla di sicurezza dell'Area Clienti di NT Mobile: dati personali in bella mostra

3
CONDIVISIONI

Avete presente NT Mobile, il gestore mobile virtuale che esordì sotto rete 3G di TIM e poi passata alla rete 4G di Vodafone? Ebbene, non c’è pace per il MVNO, che pare soffrire di una nuova vulnerabilità per quanto concerne la privacy ed i dati personali dei clienti. Come discusso su ‘Reddit‘, l’exploit riguarderebbe l’Area Clienti di NT Mobile, che avrebbe esibito in maniera inequivocabile alcuni dati personali degli utenti, come credito residuo, SMS inviati e chiamate effettuate.

Per palesare queste importanti informazioni era sufficiente avere un po’ di dimestichezza con i tool sviluppatore di Google Chrome, ed indirizzarsi, per l’appunto, alla pagina dell’Area Clienti del gestore virtuale. Tra l’altro, è parso sufficiente utilizzare la Powershell di Windows per avere accesso a queste informazioni, senza dover necessariamente accadere all’Area Clienti. Un problema tecnico di non poco conto, che per fortuna è stato prontamente corretto dagli esperti di NT Mobile una volta segnalato all’ufficio competente.

In ogni caso, fa specie che la situazione si sia consumata senza che il gestore virtuale comunicasse nulla in via ufficiale ai propri clienti, né tanto meno sono stati forniti dettagli relativi alle misure di sicurezza prese per scongiurare il rischio che il disagio possa riproporsi nel tempo (cosa a nostro avviso necessaria per tranquillizzare i clienti). Come avrete capito anche voi, la questione è delicata e non certamente delle migliori: speriamo che NT Mobile sia corso ai ripari anche per quanto riguarda il futuro, affinché situazioni del genere non abbiano più da verificarsi (siamo sicuri che il MVNO farà del suo meglio per proteggere la privacy dei propri clienti, così da non essere più preso alla sprovvista). Cosa ne dite? Fatecelo sapere lasciando un commento all’articolo attraverso il box qui sotto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.