Vicini i messaggi che si autodistruggono su WhatsApp: gli ultimi indizi

Messaggi in grado di autodistruggersi su WhatsApp: la funzionalità è sempre più vicina

La beta 2.19.348 di WhatsApp si ragguaglia su una prossima novità che potrebbe fare gola a migliaia e migliaia di utenti, vale a dire la possibilità di determinare per i messaggi il momento esatto in cui si cancelleranno in automatico. Come riportato da ‘wabetainfo.com‘, nonostante la funzione non risulti ancora attiva nella beta di cui sopra, nel menu delle impostazioni il suo nome è cambiato da ‘Disappearing Messages a Delete Messages‘. Il team di sviluppo si è anche preoccupato di inserire le opzioni disponibili relativamente alla durata esatta dei messaggi che si auto-distruggeranno (un’ora, un giorno, una settimana, un mese oppure un anno).

La funzionalità, come potete vedere dagli screenshot in allegato, supporta anche la modalità scura. La beta 2.19.348 di WhatsApp non spalanca le porte ai messaggi che si cancellano automaticamente, ma è comunque dimostrazione del lavoro in corso di svolgimento da parte degli sviluppatori, cui sembra mancare davvero molto poco per rendere finalmente fruibile la funzionalità nella versione finale. Tempo qualche giorno, al più poche settimane, ed un po’ tutti gli utilizzatori di WhatsApp che decideranno di aggiornare l’applicazione all’ultima iterazione avranno la facoltà di impostare un preciso intervallo di durata ai propri messaggi (a scelta tra un’ora, un giorno, una settimana, un mese oppure un anno), scaduto il quale si cancelleranno in automatico.

Una bella trovata senza ombra di dubbio, che non vediamo l’ora di sperimentare in prima persona (come immaginiamo anche voi). A questo punto non ci resta che aspettare l’arrivo della tanto attesa funzionalità dei messaggi in grado di autodistruggersi, che torneranno utili a molti utenti, anche solo una volta nella vita e per i più disparati motivi. Se avete domande da volerci rivolgere, non esitate ad avvalervi del box dei commenti qui sotto per mettervi in contatto con noi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.