Selezione delle migliori stampanti 3D: guida all’acquisto 2019

Tecnologia alla portata pure di molte tasche, i modelli su cui puntare per fascia di prezzo

8
CONDIVISIONI

Quali sono le migliori stampanti 3D attualmente sul mercato? C’è sempre più interesse intorno ad una tecnologia considerata, fino a qualche anno fa, appannaggio dei soli professionisti. Sempre più potenziali acquirenti tuttavia si avvicinano al settore per motivi pure ben diversi da quelli lavorativi, dunque per hobby o anche semplicemente per curiosità.

Per quanto molte (ma non tutte) le migliori stampanti 3D siano quelle proposte ad un prezzo non certo alla portata di tante tasche, esistono attualmente anche delle soluzioni più economiche che hanno il pregio pure di avvicinare i neofiti alla nuova tecnologia. Prima di partire con una lista di esemplari che fanno al caso di acquirenti distribuiti in ogni fascia di prezzo, in questa guida all’acquisto 2019 verrà riportata una doverosa anteprima riferita al funzionamento proprio delle stampanti 3D e degli elementi da tenere di certo in considerazione per una futura scelta d’acquisto.

Cos’è la stampa 3D e quali elementi vanno presi in considerazione in vista di un acquisto

Come funzione la stampa 3D

A discapito di quanto si possa pensare, la stampa 3D non è una tecnologia recentissima, anzi è stata sviluppata anche negli anni 80. Lo scopo delle stampanti 3D è quello di creare oggetti in 3 dimensioni appunto partendo da un modello (sempre 3D) sviluppato grazie ad uno specifico software.

Qual è più esattamente la tecnologia che consente di creare gli oggetti tridimensionali? Quelle più diffuse ora si chiamano FDM (Fused Deposition Modeling) e FFF (Fused Filament Fabrication): i due sistemi in pratica coincidono ma per questioni di brevetti mantengono il doppio nome. In pratica una bobina di filamenti di diversi tipi di materiali (esaminati nell’apposito paragrafo poco più sotto) viene fusa e fatta passare in un ugello che ne regola il flusso. Proprio quest’ultimo componente si muove sui 3 assi x, y e z gettando le basi del prodotto desiderato che verrà infine solidificato grazie a speciali lampade a raggi UV.

Quali specifiche valgono nella scelta delle migliori stampanti 3D?

Siamo al cospetto di una tecnologia abbastanza sconosciuta ai più. Come altri prodotti innovativi però, anche le migliori stampanti 3D si distinguono per determinate specifiche. Ecco dunque gli aspetti da tenere maggiormente in considerazione per questa guida all’acquisto 2019.

  • Precisione – Per prima cosa, la precisione di posizione indica l’accuratezza con la quale l’ugello può appunto posizionarsi lungo gli assi x,y,z per restituire l’oggetto voluto. Il valore specifico si calcola in millimetri e va dagli 0,1 mm – 0,3 mm nei modelli più economici per scendere ai 0,025 o 0,011 mm degli esemplari professionali. Da considerare pure la precisione di stampa ossia la corrispondenza tra lo spessore dell’oggetto così come disegnato nel modello 3D a quello reale. La possibile differenza deve restare entro i limiti di 0,1 e 0,3 mm.
  • Dimensioni di stampa – Se abbiamo poco budget a disposizione non possiamo pretendere che la nostra stampante 3D restituisca oggetti dalle grandi dimensioni. I modelli economici non vanno oltre i 20 cm di altezza, lunghezza e profondità. Se l’intenzione è dunque di avere risultati più importanti bisognerà optare per stampanti professionali (anche se non sempre questo rapporto è garantito).
  • Velocità – Come per le stampanti classiche anche tra quelle 3D ce ne sono alcune più veloci e altre più lente. La misurazione avviene in questo caso in millimetri al secondo: si parte pure da modelli con un output garantito in termini di 40 mm/s per arrivare a top di gamma a 200 mm/s.
  • Compatibilità software – Le migliori stampanti 3D devono essere compatibili con il formato di file che invia il comando di stampa appunto. Proprio il formato più diffuso è attualmente quello con estensione .STL (Standard Triangulation Language). Questo è compatibile con il software CAD dunque alla portata di molti ma poco preciso. Altri formati più puntuli e pure abbastanza diffusi sono G-code e OBJ.
  • Tipi di filamenti della bobina – Le migliori stampanti 3D differiscono anche molto per tipologia di bobine utilizzate per il processo di stampa. Esistono quelle in ABS (materiale plastico), in PLA (materiale naturale prodotto da mais biodegradabile), e molti altri e diversi ancora ottenuti dalla combinazione di Pla con fibre di legno, rame e ottone.
  • Connettività – Molti modelli più economici tra le migliori stampanti 3D si connettono al computer via porta USB. I più professionali supportano pure il Wi-Fi, restituendo la liberà da fili e cavi.

Le migliori stampanti 3D economiche

Si può spendere poco e allo stesso tempo portarsi a casa un modello che restituisca risultati di buona qualità. Esistono delle opzioni alla portata di molte tasche che, con qualche rinuncia, potranno farci entrare nel mondo complesso di questa tecnologia.

Geeetech Prusa I3 Pro B e A10M

Si tratta della stampante 3D più economica di tutte di questa guida all’acquisto 2019. Indubbiamente non siamo al cospetto di un prodotto professionale ma per i neofiti della tecnologia questo modello si rivelerà di certo un buon banco di prova.

La tecnologia di stampa è quella FFF (Fused Filament Fabrication) e le dimensioni massime di stampa pari a 200 x 200 x 180 mm. La precisione di posizionamento non è certo un fiore all’occhiello del modello (0,1 – 0,3 mm) ma c’era da aspettarselo visto il costo poco superiore ai 150 euro. I tipi di filamento supportati sono quelli ABS / PLA / nylon / legno mentre i software di controllo per l’invio dei dati del modello 3D abilitati sono Repetier-Host, Printrun, in formato .STL.

Geeetech Prusa I3 Pro B stampante 3D in acrilicocon kit non montato
  • 1. Certificazioni: CE ed FCC
  • 2. Filamenti supportati: PLA ed ABS

Sempre del brand Geeetech, ma di tutt’altra pasta per qualche decina di euro in più, è il modello A10M. la peculiarità di questa variante è di certo la presenza di due estrusori e dunque ugelli distinti per colore, così da ottenere un oggetto pure distinto in due nuance. La dimensione di stampa massima è pari a 220x220x260 mm.

GEEETECH A10M Stampante 3D Con Supporto Per Due Colori, Doppio...
  • supporto per due colori: Il modulo due in uno semplifica e arrichisce...
  • Assemblaggio facile e veloce: Sono richiesti solo 10 minuti per...

3D Creality Ender 3 PRO

La 3D Creality Ender 3 PRO nonostante il suo prezzo ridotto di circa 260 euro, è un ottimo compromesso per chi è alle prime armi con la tecnologia. La tecnologia di stampa è FFF, FDM e LPD e il modello dispone di un utile display LCD per le informazioni sul processo. I sistemi operativi supportati sono Windows 7 e successici, Mac OS X 10.7 e successivi. I formati in cui inviare i modelli 3D al dispositivo sono STL, OBJ mentre la grandezza massima degli ouput è pari a 220 x 220 x 250 mm.

Tra i punti di forza del modello qui presentato, c’è l’adozione della tecnologia “Resume Print”: questa consente alla stampante, in caso di interruzione imprevista dell’alimentazione, di riprendere il proprio lavoro esattamente dove lo si è terminato.

Stampante 3D Creality Ender 3 PRO Nuovo con superficie di costruzione...
  • [Branded Integrated Power Supply] - Adotta Alimentatore certificato...
  • [Nuovo adesivo per piastre magnetiche] - Molto meglio dei pannelli in...

ANYCUBIC I3 Mega

Tra le migliori stampanti 3D resta sullo stesso segmento di mercato del precedente modello la ANYCUBIC I3 Mega. La tecnologia di modellazione è quella FDM (Fused Deposition Modeling), come già spiegato, tra le più diffuse. Questo esemplare vanta una precisione di posizionamento invidiabile per il suo prezzo, ossia di 0,125 mm sull’asse x e y e di 0,002 mm su quello z.

Le dimensioni della stampa massima sono pari a 210 x 210 x 205 mm mentre quelle della macchina di 405x410x453 mm per un peso di 11 kg. La velocità di stampa varia da 20 a 100 mm/S.

Stampante 3D ANYCUBIC I3 Mega grande formato di stampa 210 x 210 x...
  • 【Riprendi stampa】puoi riprendere la stampa dal punto in cui è...
  • 【Montaggio rapido in 3 fasi】Al primo avvio è sufficiente...

Migliori stampanti 3D di fascia media

Con un budget a disposizione più elevato, incluso tra i 500 e i 1000 euro, è possibile affidarsi a modelli decisamente più professionali. Quelli presenti in questa guida all’acquisto 2019 offrono tutti buoni risultati di stampa senza particolari compromessi.

Flashforge Creator Pro 3D Printer

Per il modello di stampa 3D Flashforge Creator Pro 3D Printer bisognerà spendere poco meno di 600 euro ma rispettto ai modelli precedenti siamo già su un altro pianeta. La tecnologia di stampa è quella Dual FDM, ma è sulla precisione di posizionamento che l’esemplare ora in esame si mostra particolarmente brillante: per l’asse Z è di 0,0025 mm, per l’asse XY di 0.011 mm.

La dimensione massima del’oggetto stampato è uguale a 230x150x155 mm mentre la velocità di stampa è di 200 mm/s: il valore non è certo basso ma si sposa comunque con un’ottima qualità dell’output generato.

Flashforge Creator Pro 3D Printer
  • La stampante Flash è ora compatibile con Creator Pro
  • Aggiornamento - Banda larga, alimentazione

ANYCUBIC 4Max Pro

La tecnologia di stampa FDM per il modello ANYCUBIC 4Max Pro è pure FDM (Fused Deposition Modeling). La grandezza massima dell’ouput di stampa è pari a 270×205×205 mm mentre le dimensioni della stampante sono uguali a 454×466×410 per un peso non certo esiguo di 18,2 kg

Sulla precisione di posizionamento sull’asse X/Y/Z è esattamente pari a 0,01/ 0,0125/0,00125 mm, valori che rendono il prodotto finale quasi perfetto. La tipologia di bobine supportate sono quelle PLA, ABS, TPU, HIPS. Tra i punti di forza di questo dispositivo c’è certamente la struttura chiusa della stampante per mantenere la temperatura sempre costante.

Stampante 3D ANYCUBIC 4Max Pro Dimensioni di stampa 270x205x205mm...
  • 【'Pronta all'uso' con grande volume di stampa】Più volume per la...
  • 【Stampa più sicura e silenziosa】4MAX PRO utilizzando i driver...

Migliori stampanti 3D professionali

Non c’è un reale limite di prezzo alle migliori stampanti 3D sul mercato. Mentre quelle fin qui proposte non superano i 1000 euro, per le prossime che andremo ad esaminare bisognerà sborsare una cifra ben importante. Per quanto alcuni modelli possano giungere a costare anche 5000 euro e pure superare questa cifra, in questa cifra volutamente non verranno indicati dispositivi dal valore commerciale superiore ai 6000 euro.

Raise3D Pro2 Plus

La Raise3D Pro2 Plus ci mette al cospetto di un vero e proprio modello industriale per piccole produzioni in serie. Non è certo il neofita della tecnologia a servirsene ma di certo un professionista.

Il punto di forza innegabile di questo modello è la grande area di stampa garantita pure per la presenza di due estrusori. Nel caso di utilizzo di uno dolo di questi la dimensione massima dell’output sarà pari a 280x305x605 mm, al contrario con stampa con due ugelli 305x305x605 mm.

La connettività con il computer è garantita via Wi-Fi e c’è un’ampia gamma di tipologia di bobine supportate, ossia Nylon, PLA, ABS, PC, TPU 95A, PP, PVA, PETG, Filled PLA e Carbon Fiber Enforced.

Offerta
Raise3D Pro2 Plus stampante 3D doppio estrusore completamente chiuso
  • Nato dall'unità per la qualità assoluta, Pro2 Plus perfeziona la...
  • Estrusione elettronica, doppia estrusione con estremità calde...

Kloner3D 320

L’ultimo modello tra le migliori stampanti 3D di questa guida 2019 è il Kloner 3D 320. Naturalmente l’esemplare è pensato sempre per un uso professionale, tra l’altro con area di stampa chiusa e dunque con livello di temperatura controllato in ogni fase della procedura.

L’area di stampa è abbastanza capiente ossia di 320x240x140 mm a fronte di un ingombro esterno di soli 510x460x600 mm. Due ugelli distinti possono garantire risultati in due colori diversi. La tecnologia di stampa è FFF Fused Filament Fabrication (FFF) e i materiali della bobina supportati sono davvero numerosi.

Kloner3D 320 Stampante 3D, Office Series
  • Nessuna taratura meccanica
  • Possibilità di doppia testina di stampa
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.