Operazione sulla IPTV illegale, cosa rischiano ora gli abbonati tra multa e reclusione

Tanti rischi anche per i consumatori che rischiamo fino a 3 mesi di carcere per la loro leggerezza

93
CONDIVISIONI

Nella giornata di ieri ha tenuto banco la notizia dell’operazione sulla IPTV illegale in Italia come in Europa. I siti di streaming di eventi spartitivi, serie TV e film sono stati oscurati a seguito di lunghe indagini portate a termine dalla Guardia di Finanza  ed in particolare dal Nucleo speciale tutela della privacy e frode tecnologica.

La trasmissione del segnale della piattaforma “Xstream Codes”, su cui si indagava dal lontano 2015, ha garantito un fatturato illegale e spropositato di circa 60 milioni di euro annui. I promotori di questo sistema criminoso saranno progressivamente assicurati alla giustizia ma ci sono anche dei rischi che corrono coloro che hanno usufruito del servizio per lungo tempo o anche da poco.

Anche i consumatori che hanno fatto ricorso all’IPTV illegale sono passibili di multa ma anche di pena con reclusione in carcere. Al momento del sequestro dei siti di streaming ben 700 mila utenti erano collegati, a fronte di circa 5 milioni di potenziali utenti appunto, Seguendo le tracce IP dei dispositivi collegati si potrebbe dunque risalire a tutti o quasi i nominativi che potrebbero davvero pagare cara la loro leggerezza. La multa massima per il reato collegato all’utilizzo delle piattaforme illegali è pari a 25.000 euro ma c’è pure il rischio di scontare in carcere lo stesso reato fino a 3 anni. Mica poco, solo per vedere film e partite a prezzo ridotto comodamente da casa.

La maxi operazione sulla IPTV illegale ha forse il pregio di aver acceso , più che in passato, i riflettori sulla gravità dell’utilizzo di servizi non ufficiali. Le indagini della Guardia di Finanza continueranno nelle prossime settimane, dopo la chiusura dei siti di streaming. Come già detto, vanno assicurati alla giustizia le 25 persone che erano a capo dell’organizzazione e a seguire vanno pure chiarite le posizioni di tutti i consumatori rintracciati del servizio

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3770203990 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.
Commenti (15):
Jack!!

In Italia la colpa è sempre di qualcun’altro: dai politici a SKY che fa abbonamento troppo caro! Signori miei, lo sapevate che era reato attaccarsi a siti pirati per vedere le partite. Non l’ha ordinato il medico di guardare le partite? No. Volete vivere al di sopra delle vostre possibilità? Cazzi vostri. I rischi li conoscete.
La Guardia di Finanza farà il suo lavoro e verrà a chiedervi conto della vostra furbizia.
Il nostro Paese è popolato da furbi e disonesti che se possono rubare o evadere anche solo 4 euro lo fanno!!

    F.F.

    Hahaha, anche io la penso così, anche se compro da siti “penso legali tipo myiptvitalia” che risultano legali ma a prezzi abbordabili. A meno che non abbiamo fatto il ragionamento rubo vendo e metto l’indirizzo su Google così mi prendete subito.questi comunque sono gli effetti collaterali del sistema, perché se fossero stati gli anni 80/90 dove x vedere le partite bastava Italia 1, cavolo ora paghiamo per tutto anche l’aria.

Luik

Ia visione IPTV è in differita, anche con ritardo di 5 secondi si può definire differita, quindi non si può essere penalmente perseguibili in quanto tu non stai rubando un abbonamento Sky ecc perché tu stai in pratica vedendo la differita di tali canali
Informatevi capre!!!

Pino

Ai politici che rubano milioni non gli fanno quasi niente e a un povero cristo che non aveva i soldi per l’abbonamento legale quelle multe e il carcere. Chi ha fatto queste regole e’ da incarcerare!

    cheneso

    se non hanno i soldi per la paytv,guardano i programmi che vengono trasmessi in chiaro senza fare abbonamenti illegali.si parla tanto dei politici ladroni ma anche i cittadini non sono poi così diversi.

      agenius

      qui si parla dei danni subiti alle emittenti per gli abbonamenti mancati, chi non puo permettersi un abbonamento non lo fa comunque! quindi per rendere le cose chiare se hai un iptv guardi i contenuti a prezzi ridotti, se non le hai non e’ detto che tu faccia un abbonamento a sky!

    F.F.

    Concordo, comunque se andiamo in carcere Porto e compro liptv pure lì hahahaha. Ma dai c’è gente che stupra uccide o e pedofilo”e ne ho uno di fronte casa eppure è fuori e non ha fatto un giorno. 3 anni per un IPTV e per pedofilia questo è fuori. Vedete come gira il mondo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.