Silent Hill non è morto, Konami fa sognare i fan: la serie ha futuro?

Potrebbero esserci in serbo interessanti progetti le una delle serie horror più prolifiche e seguite degli scorsi decenni: è giunto il momento di tornare in pista?

5
CONDIVISIONI

Ci sono stati anni in cui il genere horror, videoludicamente parlando, andava forte, parecchio forte: il binomio Silent Hill e Resident Evil è stato in grado di foraggiare gli utenti in cerca di brividi digitali per anni e anni, con i due gameplay che andavano a stuzzicare in maniera diversa le voglie survival di una community sempre affamata di novità. Dal “fuggi senza voltarti” del primo al “prova a reagire, ma non troppo” del secondo, ogni videogiocatore aveva la possibilità di fruire del tipo di esperienza ludica che più gli si confaceva.

Si sa però che tutto evolve e che gli scenari cambiano, e questo ha voluto purtroppo dire per Silent Hill la sparizione dalla scena e per Resident Evil il cambio radicale nella tipologia di gameplay applicata ai nuovi capitoli della serie, molto più votati allo sfruttamento di dinamiche action e con un uso di piombo molto più intensivo di quanto non fosse negli episodi originali.

Una sparizione che però potrebbe non essere irreversibile quella della serie Konami, con le ultime mosse del producer nipponico che fanno salire le pulsazioni dei fan. Come riportato infatti da Gamerant, sono giunti alla luce le prove di una registrazione del marchio Silent Hill in Canada lo scorso 25 luglio. Non sono disponibili riferimenti specifici su quale sia la tipologia di prodotto che potrebbe essere partorita, sebbene sia fuori discussione che il tutto sia correlato all’ambito dei videogiochi.

Questo non vuole però dire che sia in arrivo per forza di cose un nuovo capitolo della serie. La mossa di Konami potrebbe infatti essere meramente strategia per poter tenere ancora tra le proprie mani il brand, considerando la scadenza imminente del marchio registrato che precedentemente era datata al prossimo 6 dicembre.

Visti però anche gli ultimi passi compiuti dal producer in materia di revival (Contra, Castlevania e la collezione Arcade) non è da escludere un possibile ritorno dei capitoli originali in salsa rivista e corretta, magari a ridosso del periodo di Halloween. Sarebbe il modo ideale per tastare il polso della community e ponderare un possibile nuovo capitolo per il prossimo futuro.

E voi sareste propensi a un ritorno della serie Silent Hill sulla scena videoludica? Quale potrebbe essere una nuova evoluzione per il franchise? Diteci la vostra nei commenti.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.