In Cyberpunk 2077 statistiche in miglioramento ma outfit sempre uguale?

I ragazzi di CD Projekt RED non si sono voluti ancora sbilanciare su questo aspetto, nonostante le richieste da parte dei fan

4
CONDIVISIONI

Cyberpunk 2077 è chiaramente uno dei titoli in assoluto più attesi dalla community dei videogiocatori, smaniosa di mettere le mani su quella che a tutti gli effetti rischia di essere la killer application dell’attuale generazione videoludica. D’altronde la presenza in cabina di regia di un team del calibro di CD Projekt RED non può che far dormire sonni tranquilli, dopo aver ammirato l’ottimo lavoro svolto su The Witcher 3.

Resta da vedere ovviamente cosa Cyberpunk 2077 sarà in grado di offrire pad alla mano, sebbene i feedback provenienti dal recente E3 2019 siano stati assolutamente positivi anche su quel fronte. Tutti coloro che hanno infatti avuto modo di saggiare le velleità ludiche del gioco del team di sviluppo polacco ne ha elogiato senza remore le indiscutibili qualità e ha elevato in maniera esponenziale (qualora ce ne ne fosse ulteriormente bisogno, ndr) le aspettative dei fan.

Sarà un Cyberpunk 2077 dall’identità estetica ben definita quello che si appresta ad approdare sul mercato nel corso dei primi mesi del 2020, che permetterà ai giocatori di indossare outfit molto diversificati tra loro e che ovviamente saranno in grado di offrire miglioramenti ad hoc alle skill.

Come riportato da Segmentnext, c’è però chi tra i fan spera di poter utilizzare i propri abiti preferiti senza in questo modo andare a intaccare le performance del proprio alter ego digitale, replicando quindi il modus operandi che già si è avuto modo di vedere in Assassin’s Creed Odyssey.

Si potrà in Cyberpunk 2077 indossare outfit precedentemente posseduti utilizzando le statistiche di quelli più potenti? Non si sono per il momento esposti i ragazzi di CD projekt RED, che non hanno né confermato né smentito questa teoria dei fan che ha preso piede in rete.

Quello che pare certo è che il team di sviluppo sia al lavoro per offrire il giusto compromesso tra un apparenza gradevole sotto il punto di vista stilistico e buone performance ludiche. È ovviamente ancora presto per giungere a conclusioni, quindi non resta altro che mettersi comodi e attendere pazientemente il prossimo 16 aprile 2020, data prefissata per il lancio del gioco sul mercato.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.