Nuovi concerti per il tour di Alberto Urso, dopo Roma e Milano 4 nuovi appuntamenti

Il vincitore in carica di Amici di Maria De Filippi sarà in tour dopo l'estate. Ai due eventi già annunciati, oggi se ne aggiungono altri 4

9
CONDIVISIONI

Nuovi concerti si aggiungono al tour di Alberto Urso, vincitore in carica di Amici di Maria De Filippi. Il tenore italiano ha comunicato che 4 nuovi appuntamenti si aggiungono ai primi già annunciati, tutti in programma per il periodo autunnale. La dimensione teatrale è quella che attenderà Alberto Urso dopo l’estate all’insegna della promozione.

Il suo album, Solo, è ai vertici delle classifiche di vendita e verrà presentato dal vivo per la prima volta in occasione dei due live ciò comunicati che si terranno a Roma e a Milano. Oltre ai due appuntamenti noti, da oggi saranno disponibili in prevendita i biglietti per altri 4 spettacoli che si terranno nelle città di Bari, Torino, Firenze e Bologna.

Alberto si esibirà a Bari martedì 22 ottobre al Teatro Team; a Torino venerdì 25 ottobre al Teatro Colosseo; a Firenze domenica 27 ottobre al Teatro Verdi e a Bologna lunedì 28 ottobre al Teatro Europauditorium. Sul palco, Alberto Urso sarà accompagnato dall’orchestra.
Il Solo Live è prodotto e organizzato da Friends&Partners. I biglietti per le 4 nuove date saranno disponibili in prevendita da oggi alle ore 16.00 su Ticketone.it mentre da mercoledì 10 luglio alle ore 11.00 i biglietti saranno disponibili per l’acquisto anche nei punti vendita abituali.

Il concerto di Roma si terrà il 29 settembre alla Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica; quello di Milano è in programma per il 4 ottobre al Teatro degli Arcimboldi. I biglietti sono acquistabili a partire da 25 euro.

ALBERTO URSO IN TOUR

29 settembre: Roma, Auditorium Parco della Musica
4 ottobre: Milano, Teatro degli Arcimboldi
22 ottobre: Bari, Teatro Team
25 ottobre: Torino, Teatro Colosseo
27 ottobre: Firenze, Teatro Verdi
28 ottobre: Bologna, Teatro Europauditorium

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.