La pioggia non risparmia Radio Italia Live – Il Concerto (ed Ermal Meta se la prende tutta!)

Concerto bagnato per Radio Italia Live, ieri sera pioggia battente in Piazza Duomo a Milano.

1132
CONDIVISIONI

La pioggia ha risparmiato solo i primi artisti in scaletta a Radio Italia Live – Il Concerto, lunedì 27 maggio, in Piazza Duomo a Milano. L’evento organizzato da Radio Italia inventato sulla musica italiana, con il solo ospite internazionale Sting, è stato chiamato ad un battesimo a cielo aperto che non ha però scoraggiato i fan di tutti gli artisti presenti, che hanno affollato la piazza già dalle prime ore della mattina per assistere alle ultime prove.

Tra gli ultimi artisti chiamati alle prove del suono, nella tarda mattinata di ieri, Ligabue, Loredana Bertè; tutti gli altri invece hanno effettuato le prove tecniche nella giornata di domenica, inclusa la Guest star internazionale Sting, che si è esibito sulle note di tre dei suoi successi.

La pioggia non ha risparmiato le prove e neanche l’evento di lunedì 27 maggio, ad eccezione dei primi fortunati artisti in scaletta. Live sotto la pioggia per Marco Mengoni, Alessandra Amoroso, Ligabue, Ultimo, Sting ed Ermal Meta che, sprezzante delle condizioni atmosferiche avverse, ha impugnato l’asta del microfono per spostarla sulla passerella.

Non è stato il solo a scorrere la passerella laterale per avvicinarsi ai fan ma, vista la pioggia, in molti hanno riservato la maggior parte del live al palco principale, coperto e all’asciutto. Ermal Meta è salito sul palco penultimo in scaletta, verso la fine dell’evento, quando la pioggia si era fatta più fitta. Il suo live è iniziato sulle note di Dall’alba al tramonto che già a metà canzone l’ha portato verso la pioggia incessante. Anche Non mi avete fatto niente è stata battezzata dalla pioggia di Milano, così come Vietato morire, l’ultimo pezzo nel corso del quale ha recuperato l’asta del microfono per trasferirla sull’acqua della passerella.

In quel momento Ermal Meta stava addirittura suonando la chitarra ma non è bastata la pioggia di Piazza Duomo a tenerlo lontano dal “bagno” d’affetto dei suoi Lupi, immancabili tra le prime file.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.