Ricalibrazione Rainbow Six Siege, Clash provvisoriamente rimossa: tornerà?

Lo sparatutto tattico targato Ubisoft saluta a tempo indeterminato una delle sue operatrici più usate

4
CONDIVISIONI

Sono poche le circostanze in cui si assiste a un cambio radicale all’interno di Rainbow Six Siege. I ragazzi di Ubisoft tendono infatti a evitare svolte eccessivamente drastiche al fine di non spaesare la propria community. D’altronde lo sparatutto tattico in questione fonda le sue basi su una conoscenza millimetrica dei diversi stage in cui si viene catapultati durante le diverse partite, oltre che di un’abilità sviluppata nel corso del tempo nel gestire al meglio le varie specialità dei diversi operatori. Tutti sono equamente validi e consentono di avere pari opportunità di portare a casa la partita, almeno sulla carta: sappiamo bene che però nella realtà raramente ciò accade, ed è in quel caso che è necessario un intervento da parte degli sviluppatori utile a ristabilire gli equilibri in game.

Il caso in questione è quello che si sta verificando proprio in questo periodo all’interno di Rainbow Six Siege, con il team di sviluppo che, tra i vari update di ricalibrazione, ha sospeso temporaneamente l’operatore Clash. Non si vedrà insomma lo scudo elettrificato dell’inglesina per un tempo ancora non specificato: non sono ancora chiare le intenzioni di Ubisoft, che ha però reso nota la volontà di andare in profondità con le modifiche da apportare all’operatore in questione, con il brand director di Rainbow Six Siege, Alexandre Remy, che in una recente intervista a Windows Central ha parlato addirittura di rework totale.

Certo è che in determinati match un po’ tutti abbiamo avuto l’impressione che Clash fosse particolarmente imbattibile, con lo scudo che, piazzato in determinati punti strategici, aveva lo stesso effetto di un muro, soprattutto negli uno contro uno. Staremo quindi a vedere come gli addetti ai lavori sistemeranno la questione e cosa questo comporterà in termini di mera giocabilità: quello che è certo è però che i tempi d’oro di Clash in Rainbow Six Siege possono considerarsi belli che conclusi, sebbene ci sarà da vedere quale futuro attenderà l’operatrice.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.