Zed risponde alla querela di TicketOne, F&P, Di and Gi, Vertigo e Vivo Concerti: “Arzenton presenterà i documenti sugli accadimenti denunciati”

Le dichiarazioni di Zed in risposta alla querela di TicketOne, F&P, Di and Gi, Vertigo e Vivo Concerti.

1
CONDIVISIONI

Zed risponde alla querela di TicketOne, F&P, Di and Gi, Vertigo e Vivo Concerti per sostenere e tutelare la dottoressa Valeria Arzenton e la stessa agenzia di concerti. Negli scorsi giorni Valeria Arzenton si è rivolta a Striscia la notizia per denunciare atteggiamenti ritenuti scorretti da parte di F&P Group ai danni di Zed Live. Si parlava in modo particolare del concerto di Alessandra Amoroso a Padova, ma successivamente anche di quelli di Francesco Renga inizialmente in programma a Brescia e mai annunciati.

In seguito ai servizi di Striscia la notizia, riguardo all’operato di TicketOne, Friends & Partners, Di and Gi, Vertigo e Vivo Concerti le società hanno comunicato di aver agito in sede penale nei confronti della stessa e di Zed. Le società in questione hanno querelato la referente e Zed stessa in quanto la denuncia a Striscia la notizia è stata ritenuta “dannosa non solo per le Società che hanno deciso di sporgere querela e per l’industria dello spettacolo, ma anche per gli spettatori e gli artisti”.

Un paio di giorni dopo il comunicato divulgato da TicketOne, Friends & Partners, Di and Gi, Vertigo e Vivo Concerti, arriva la risposta di Zed che spiega di prendere difese della dottoressa Valeria Arzenton e per tutelare la stessa e la società di organizzazione di eventi ritiene doveroso comunicare ed evidenziare che Valeria Arzenton “sarà ben lieta di presentare, dinanzi alla Procura della Repubblica adita dalle querelanti, tutti i documenti posti alla base delle dichiarazioni rese agli organi di stampa: documenti che dimostrano i gravi accadimenti verificatisi e denunciati, peraltro non solo dalla dr.ssa Arzenton, alla stampa”.

“A tutela della dr.ssa Valeria Arzenton e della stessa Zed – appreso solo dal comunicato stampa rilasciato in data 15.05.2019 da Ticketone, Di and Gi, Friends&Partners, Vertigo e Vivo Concerti della querela che sarebbe stata presentata da queste ultime – si ritiene doveroso evidenziare che la dr.ssa Arzenton sarà ben lieta di presentare, dinanzi alla Procura della Repubblica adita dalle querelanti, tutti i documenti posti alla base delle dichiarazioni rese agli organi di stampa: documenti che dimostrano i gravi accadimenti verificatisi e denunciati, peraltro non solo dalla dr.ssa Arzenton, alla stampa”.

Viene inoltre evidenziato che la condotta delle società querelanti sono oggetto di analisi dell’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato.

“Si evidenzia che (come si può evincere dal bollettino dell’AGCM n. 12/2019 accessibile al seguente link dal 25 marzo 2019 https://www.agcm.it/dotcmsdoc/bollettini/2019/12-19.pdf)
le molteplici condotte poste in essere dalle società querelanti sono ancora oggetto di accertamento dinnanzi all’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato nell’ambito del procedimento da quest’ultima autonomamente avviato per abuso di posizione dominante nei confronti di CTS Eventim e dei relativi affiliati”.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.