Svelati i Google Pixel 3a: render ufficiali ne mostrano il design

Economici, ma anche un po' retrò: ecco come appaiono i nuovi Google Pixel 3a nei render ufficiali

1
CONDIVISIONI

I render ufficiali dei Google Pixel 3a e Pixel 3a XL non depongono a loro favore, nel senso che ricordiamo, e neanche troppo alla lontana, le cornici dei Pixel 3, già criticati a loro tempo per l’eccessivo spessore dei bordi superiori ed inferiori, ritenuti un po’ fuori moda in un periodo in cui andavano, come oggi del resto, per la maggiore i device bezel-less, arricchiti da soluzioni più o meno apprezzate, come il notch prima ed i display forati dopo, volti ad accogliere alcuni sensori e la fotocamera frontale.

I Google Pixel 3a e Pixel 3a XL dovrebbero intervenire sul mercato per fare manforte alla generazione precedente, che non è propriamente riuscita a cogliere nel segno. Il colosso di Mountain View dovrà adesso affidarsi a questa nuova prossima coppia, il cui lancio è in programma tra qualche settimana (la data esatta cadrà il prossimo 7 maggio). Le specifiche tecniche, così come i materiali costruttivi, saranno certamente ridimensionati rispetto a quelli che hanno caratterizzato i Pixel 3. Quel che potrebbe essere determinante nella scelta finale è il prezzo di vendita, certamente più basso di quanto Big G finora ci aveva abituato.

Date un’occhiata anche voi ai render ufficiali che ritraggono la coppia composta dai Google Pixel 3a e Pixel 3a XL, dispositivi economici, ma dal design comunque stantio per il periodo storico in cui stiamo vivendo (questo non significa che ad alcuni potrebbero anche piacere). Se non altro, entrambi sembra disporranno di schermi OLED con risoluzione FullHD+ (2220 x 1080 pixel a 440dpi), il primo con diagonale da 5.6 pollici ed il secondo da 6 pollici. Possibile che il Google Pixel 3a costi 450 euro, con un aumento di 50 euro per il Pixel 3a XL (questi i presunti costi per l’Europa, anche se ancora da verificare). Come li trovate?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.