Su quali device vedremo Android Q in tempi brevi: le ipotesi

A bordo di quali dispositivo potremmo presto vedere rilasciata la beta di Android Q? Una piccola rassegna

2
CONDIVISIONI

Concentriamoci un attimo su Android Q, la prossima major-release dell’OS mobile di Google, la cui versione finale dovrebbe essere rilasciata per il Q3 2019 (nel periodo che andrà da luglio a settembre), non prima di essere passata per almeno altre 5 developer preview.

Vi avevamo già anticipato in questo articolo che sarà intenzione del colosso di Moutain View estendere la distribuzione delle prossime beta ad altri smartphone (molto più di quanti ne siano stati coinvolti in passato con Android P), andando ben oltre il circondario tracciato dai Google Pixel. Secondo le informazioni raccolte da ‘hwbrain.it‘, tanti potrebbe essere i dispositivi direttamente interessati da questa novità, che immaginiamo verrà accolta con un certo entusiasmo dal pubblico.

L’estensione del programma beta ai dispositivi di punta degli altri OEM potrebbe già avvenire nel mese di aprile, e coinvolgere, oltre ai già citati Google Pixel (fino alla famiglia di ultima generazione), anche i Huawei Mate 20, Mate 20 Pro, P20, P20 Pro, P30, P30 Pro, i Samsung Galaxy S9, S10, Note 9, i OnePlus 6 e 6T, gli LG G7 ThinQ, G8s e V40, il Sony Xperia 1. Potremmo vedere già attualizzato di serie Android Q sugli smartphone pieghevoli presentati a margine del MWC 2019 di Barcellona, almeno sul Huawei Mate X (il Samsung Galaxy Fold dovrebbe accontentarsi di Android 9.0 Pie, visto che i pre-ordini dovrebbero partire il 26 aprile, per poi vederne ufficializzata la vendita vera e propria il 3 maggio, sebbene si preveda l’arrivo di scorte assai limitati, con prezzi di circa 2000 euro ad unità, come vi abbiamo raccontato in questo articolo).

Al momento non sappiamo dirvi di più sul conto di Android Q, che si preannuncia essere una major-release ancora più precisa e ricca di quel che è stata Android Pie, cui tuttavia non si può rimproverare troppo. Siete d’accordo anche voi?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.