Recensione Honor 10: top di gamma completo, pochi difetti e piccolo prezzo

Pronti per leggere la recensione Honor 10 di OptiMagazine? Eccovi accontentati

7
CONDIVISIONI

La Redazione di OptiMagazine ha avuto il piacere di potersi dedicare alla recensione Honor 10, l’ultimo top di gamma del noto marchio cinese, che poco o nulla ha da invidiare alla concorrenza. Si tratta di un prodotto che molto si avvicina, lato prestazionale, alla controparte Huawei, ad un prezzo chiaramente molto abbordabile (399 euro per la versione con 4GB di RAM e 64GB di storage, 449 euro per il modello con 4GB di RAM e 128GB di memoria interna).

Essenziale, ma anche completa, la confezione di vendita, comprensiva, nel nostro caso, dei seguenti accessori: un alimentatore Super Charge (con input 100-240V-50/60Hz, 0.75A e output 5V – 2A OR 4.5V – 5A OR 5V – 4.5A) con spina cinese, un cavetto USB Type-C 2.0, un auricolare stereo con ingresso da 3.5mm, una piccola guida rapida e una spilletta per l’estrazione dello slot SIM.

HARDWARE

Dimensioni e peso: 149.6 x 71.2 x 7.7mm; 153gr.;
Display: IPS LCD da 5.84 pollici con risoluzione FullHD (2280 x 1080 pixel) a 432 ppi e rapporto di forma da 19:9;
SoC: processore Kirin 970 (quattro ARM Cortex-A73 a 2,36 GHz, quattro ARM Cortex-A53 a 1,8 GHz) e GPU Mali-G72 MP12;
RAM: 4GB;
Memoria interna: 64/128GB (non espandibili);
Fotocamera: doppia posteriore (16 + 24MP, il primo sensore a colori con apertura f/1.8 ed il secondo in bianco e nero) con flash LED, effetti AR, bokeh, HDR, videoregistrazione 2160p a 30fps) e fotocamera frontale da 24MP (apertura f/2.0 e risoluzione video 1080p);
Batteria: 3400 mAh non removibile, con ricarica rapida;
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.2 (A2DP/LE/aptX), USB Type-C 2.0, NFC, LTE (1200 Mbps in download e 200 Mbps in upload, dualSIM;
OS: Android 8.1 Oreo con EMUI 8.1;
Sensori: accelerometro, prossimità, bussola, giroscopio, impronta digitale (nel tasto Home), microfono di riduzione rumore.

DESIGN E MATERIALI – 7.5
Nulla da eccepire sull’estetica di Honor 10, se non un’eccessiva somiglianza col suo predecessore (non che sia un difetto, intendiamoci, ma a qualcuno di voi potrebbe sembrare un qualcosa di già visto). Il corpo unibody in metallo e vetro fa sempre la sua figura, soprattutto nelle nuove colorazioni cangianti (Phantom Glacier Grey, Midnight Black, Phantom Blue, Phantom Green), tutte davvero particolari ed in grado di conferire al dispositivo una luminosità che non passerà certamente inosservata (vi consigliamo di guardarle tutte con attenzione prima di scegliere). Buono il rapporto display/scocca, pari a circa il 79.92%. Ci ha colpito positivamente anche il lettore di impronte digitali di genere ultrasonico, capace di compiere il proprio dovere anche in caso di dita un po’ umide. Un bel telefono, stop.

DISPLAY E VISUALIZZAZIONE – 8
Una piacevolissima sorpresa il pannello IPS LCD di Honor 10
, che a tratti sembra quasi non far rimpiangere l’AMOLED: capiamoci, le differenze si avvertono a determinate condizioni, ma, tutto sommato, non abbiamo proprio di che lamentarci. Discreta la luminosità dello schermo, sebbene sotto la diretta luce del sole subentri qualche difficoltà nella lettura. Accesi e vividi i colori riprodotti, che ci hanno spinto a promuovere la componente con un voto ben oltre la semplice sufficienza. Se cercate un difetto a questo dispositivo, non è a questo che dovete guardare.

PRESTAZIONI – 7.5
Se pensate che abbia qualcosa da ridire in questo senso, ci spiace deludervi, ma vi sbagliate: Honor 10 monta la stessa architettura hardware del top di gamma Huawei P20, e si comporta un gran bene dall’alto del suo processore Kirin 970, in combinazione con l’ottima interfaccia proprietaria EMUI 8.1. Tutto gira a meraviglia, non ho notato impuntamenti nell’utilizzo quotidiano (giusto qualche surriscaldamento di troppo, ma nulla di compromettente o che non possa essere risolto, almeno spero, lato software). La scheda grafica, più che performante, vi consentirà di eseguire con successo la maggior parte dei titoli presenti sul Play Store. Se siete amanti di benchmark (ho utilizzato AnTuTu, voglio premettervelo),vi consiglio di dare un’occhiata alle immagini allegate sotto.

AUDIO E ALTOPARLANTE – 7
Non ho riscontrato problemi nella riproduzione audio tramite capsula auricolare: il suono mi è parso percepibile e cristallino; non è una componente, questa, che dovrebbe catturare le vostre preoccupazioni. Bene, anche se meno, l’audio dello speaker, mono e posto nella parte sottostante: nonostante i bassi siano piuttosto forti, avrei preferito una soluzione stereo (più che altro, questo device lo avrebbe meritato).

BATTERIA – 6.5
In questo caso, si poteva fare meglio
: l’autonomia del device, pur essendo accettabile (sono riuscita ad arrivare a fine giornata senza doverlo rimettere in corrente, toccando quota 4 ore e mezza di schermo acceso), soffre un po’ di qualche piccola pecca, dovuta principalmente a qualche caso di surriscaldamento in particolari situazioni. Non è la fine del mondo, intendiamoci: con un po’ di accortezza, noterete appena la cosa.

RICEZIONE e QUALITÁ DELLE CHIAMATE – 7
Honor 10 si è sempre comportato bene, e non mi ha dato mai problemi di segnale nelle zone in cui ho avuto modo di utilizzarlo. Copertura spesso sopra la media, e quindi antenne che fungono a dovere. Considerate pure che stiamo parlando di un dispositivo DualSIM, con supporto 4G per entrambi gli slot.

FOTOCAMERA – 8
Scusatemi, ma qui voglio proprio ‘esagerare’: l‘intervento dell’AI, anche se potrebbe non piacere a qualcuno, rende questo device davvero interessante (tra l’altro, gli effetti di ottimizzazione post-scatto possono anche essere eliminati; il software consente di tornare ‘indietro’ all’occorrenza, per tutti quelli che preferiscono scatti ‘genuini’, o comunque non mitigati). Durante le ore notturne potreste notare un certo calo di qualità, ma personalmente non ne farei un dramma. Molto bene anche i selfie, non avrete di che lamentarvi. C’è, invece, a chi la registrazione video di Honor 10 non è piaciuta affatto, io non sono tra questi: certo, i filmati catturati alla risoluzione 4K a 30fps non risultano stabilizzati, cosa che può e deve essere considerata una pecca per gli estimatori, ma posso assicurarvi che, scalando a 1080p, la stabilizzazione elettronica compirà il proprio dovere.

SOFTWARE – 7.5
L’interfaccia EMUI 8.1 non la scopro io
: chi ha avuto a che fare almeno una volta nella vita con un dispositivo Huawei e Honor, sa bene di cosa sto parlando. Honor 10 non soffre di particolari mancanze rispetto alla contropartita P20: le features fondamentali ci sono tutte, e quindi non dovrete andare incontro a chissà quali rinunce (buona la funzione ‘Telecomando’, che vi permetterà di sfruttare la porta infrarossi di cui il dispositivo è dotato). Se non siete amanti del notch, potrete pur sempre nasconderlo con una sorta di maschera nera che andrà a coprire la zona circostante (una trovata un po’ grossolana, ma pur sempre efficace, se saprete accontentarvi).

PREZZO E DETTAGLI DI VENDITA – 8.5
Il vero punto forte di questo telefono è proprio il prezzo: proposto al listino originale di 399 euro (4GB di RAM e 64GB di memoria interna), si lascia preferire ad altri dispositivi di questa fascia, che costano molto, ma molto di più. Per il modello con 4GB di RAM e 128GB di storage è richiesto un esborso di 449 euro (fareste bene a prendere in considerazione proprio quest’ultima versione, non essendo la memoria dello smartphone espandibile).

Fortunatamente non mancano le occasioni per poterlo acquistare anche a meno: in particolare, il migliore prezzo del momento per il modello con 4GB di RAM e 128GB di memoria interna (che è anche quello che abbiamo recensito) viene offerto da GearBest.com, con costo fissato a 356.70 euro.

CONCLUSIONI
Sarebbe stato da folli chiedere di più a questo terminale, che racchiude in sé tutto quanto si possa desiderare da un apparecchio di quel prezzo (ed anche di più). A parità di potenza, non troverete nulla a meno.

PRO
– Design e colorazioni meravigliose
– Display con colori vivaci e caldi
– Fotocamera AI di buona qualità
– EMUI 8.1, una garanzia software
– Prezzo incredibilmente contenuto

CONTRO
– Memoria non espandibile
– Assenza di stabilizzazione nei video 4K ed a 1080p (60fps)
– Batteria solo sufficiente
– USB Type-C 2.0 (senza uscita video)

VOTO FINALE – 8

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.