Xiaomi Mi5 e Huawei P9? Non bastano, altre novità in arrivo

Xiaomi e Huawei hanno in mente di ampliare la propria proposta commerciale

11
CONDIVISIONI

Xiaomi Mi5 e Huawei P9 non vi hanno convinto (sarà difficile crederci, ma avrete le vostre buone ragioni, mai porre limiti alle opinioni altrui)? Sappiate entrambe le aziende stanno lavorando alla realizzazione di smartphone dal display curvo, riprendendo lo stile del Galaxy S7 Edge.

Il prodotto Xiaomi potrebbe chiamarsi Mi Edge o Mi Note Edge, ed includere lo Snapdragon 820 con 4 GB di RAM, mentre quello griffato Huawei prendere il nome di Mate Edge, ed offrire il processore Kirin 950, sempre con lo stesso quantitativo di RAM (si tratterebbe, quindi, di telefono di alto profilo, e non di fasce medie).

Il primo, per la fornitura di schermi curvi, dovrebbe avvalersi della collaborazione di LG (la società coreana non è nuova a soluzioni simili, anche se il sistema adottato fino a questo momento presenta comunque delle differenze sensibili, prendete come esempio la linea Flex per farvi un’idea di quello che cerchiamo di dire). Il secondo si affiderà a Samsung, che sa il fatto suo su questo argomento.

Xiaomi Mi5 e Huawei P9 non verranno in alcun modo offuscati da questi presunti device, che si limiteranno ad allargare il catalogo dei prodotti proposti. Le indiscrezioni rivelano che, in ogni caso, i due smartphone dal display curvo non vedranno la luce prima di settembre (potrebbero essere presentati a margine dell’IFA 2016 di Berlino).

Naturalmente è ancora troppo presto per avere qualche dettaglio sulle schede tecniche che li contraddistingueranno, oltre ai dati che vi abbiamo sopra menzionato. Xiaomi Mi5 e Huawei P9 sono ottimi terminali, ma chi ha voglia di qualcosa di nuovo farebbe meglio ad aspettare ancora qualche mese, anche solo per capire cosa effettivamente hanno in mente di offrire i due produttori.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.