Uscita iOS 9 iPhone 6, 5S, 5 e 4S tra una settimana: 16 settembre la data ufficiale

Tim Cook conferma la data del 16 settembre. Cosa fare nel frattempo.

11
CONDIVISIONI

L’uscita di iOS 9 per iPhone 6, 5S, 5 e 4S avverrà solo fra una settimana. Questo quanto annunciato da Tim Cook sul palco di San Francisco nel corso dell’appena concluso keynote Apple di oggi 9 settembre. Il sistema operativo di Apple, infatti, verrà rilasciato agli utenti finali mercoledì prossimo 16 settembre.

Che la release effettiva di iOS 9 non avvenisse questa sera era facilmente intuibile. Mancava la cosiddetta Golden Master del firmware rilasciato agli sviluppatori che precede sempre di qualche giorno quella dedicata, al contrario, ai semplici utilizzatori dei prodotti Apple.

Chi si aspettava dall’evento di questa sera qualche nuovo succulente dettaglio su iOS 9, magari su qualche nuova funzione disponibile su iPhone 6 e modelli precedenti, forse sarà rimasto deluso. Ottima, invece, l’integrazione di iOS 9 con i nuovi iPhone 6S e 6S Plus e il suo Touch 3D, ad esempio, che consente di impartire diversi comandi allo smartphone, sulla base della pressione esercitata sul display.

Una cosa è certa, il prossimo iOS 9 vedrà un Siri ancor di più migliorato. Con la funzione “always on” sarà possibile richiamarlo anche a telefono disattivato e da diversi tipi di applicazioni per un utilizzo più funzionale e interattivo.

In attesa che arrivi il prossimo 16 settembre, non ci sarà da annoiarsi. Seguite qualche utile consiglio per una corretta installazione del sistema operativo e provvedete a ripulire il vostro dispositivo di contenuti quali foto e video superflui, così come aggiornate o cancellate app oramai in disuso o quasi.

Al momento della ricezione della notifica per il download di iOS 9, infine, ricordatevi che il vostro telefono dovrà avere almeno il 50% della carica disponibile così come sul device dovrà essere installata l’ultima versione di iTunes.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.